Charly, il pony più piccolo del mondo, è stato rubato a Città di Castello  in provincia di Perugia. L’animale era nella cittadina umbra per partecipare alla mostra nazionale del cavallo. Secondo una prima ricostruzione sembra che i ladri, dopo aver tagliato la rete di recinzione e raggiunto il box dell'animale, siano fuggiti con il mini pony attraversando un campo di tabacco laterale, dove erano ancora visibili le orme dei suoi zoccoli. Sull’accaduto comunque stanno continuando ad indagare i carabinieri allertati dallo stesso proprietario del pony, Bartolo Messina, un allevatore di Ischia impegnato in spettacoli equestri. “Non avrei mai immaginato di dover scrivere questa cosa, purtroppo è successa e io mi sento svuotato, violentato, distrutto” ha scritto l’uomo dopo il furto sulla sua pagina Facebook, chiedendo a chiunque abbia notizie di contattarlo.

Charly, è entrato nel Guinness dei Primati come il cavallo più piccolo al mondo perché misura solo 63 cm e per questo, ha un valore economico molto elevato. “Siamo stati vittime di un gravissimo atto criminale che non ha nulla a che vedere con il mondo del cavallo e i suoi valori” è stato il commento a caldo del presidente dell'Associazione mostra nazionale del cavallo di Città di Castello, Angelo Capecci, aggiungendo “Esprimiamo solidarietà e vicinanza Bartolo Messina e confidiamo che il lavoro dei carabinieri permetta di ritrovare il cavallo e assicurare alla giustizia i colpevoli”.