Una terribile storia di violenza ai danni di una minorenne arriva da Bari. Una ragazzina di dodici anni sarebbe stata violentata da un diciassettenne, amico del fidanzatino della giovane. Sarebbe stato proprio il fidanzato, un ragazzo di sedici anni legato a una famiglia coinvolta nella criminalità locale della città, a “offrirla” all’amico più grande per la violenza. La presunta vittima di stupro, secondo quanto si legge nell’edizione pugliese del Corriere del Mezzogiorno, avrebbe raccontato il racconto dell’abuso in un incidente probatorio dinanzi al gip del tribunale per i minorenni di Bari. Il sedicenne avrebbe teso la trappola alla fidanzatina qualche mese fa e solo in seguito lei avrebbe raccontato in lacrime ai genitori quando accaduto. La dodicenne sarebbe stata portata in una zona poco illuminata nei pressi del cimitero e lì violentata dall’amico diciassettenne del fidanzato.

La ragazzina è andata via da Bari – Dopo il racconto ai genitori è quindi partita la denuncia e la giovane è stata ascoltata dalla polizia. Dopo l’episodio la ragazzina ha lasciato Bari e si è trasferita con la famiglia in un'altra regione italiana, ma qualche giorno fa è tornata per raccontare nuovamente la violenza che avrebbe subito.