Da Twitter.
in foto: Da Twitter.

Tragedia in Sicilia, dove nella mattinata di oggi, giovedì 9 maggio, un ragazzo di 30 anni (I.M.) è stato travolto da un treno in transito tra le stazioni di Petrosino Strasatti e Mazara del Vallo sulla linea che collega Trapani ad Alcamo. Per il giovane non c'è stato nulla da fare: l'impatto con la vettura, avvenuto nei pressi di via Mario Fani, a Mazara del Vallo, vicino la Sopraelevata, è stato talmente violento che è deceduto sul colpo. Il macchinista ha provato a frenare ma i suoi tentativi sono risultati vani. Secondo gli inquirenti si sarebbe trattato di un suicidio, ma sul caso continua a indagare la Polfer, anche e soprattutto per scoprire i motivi che hanno portato la vittima compiere l'estremo gesto. Numerosi anche i disagi alla circolazione ferroviaria sulla linea Alcamo diramazione – Trapani, che è stata sospesa dalle 9.05 fino alle 12.05. I treni sono tornati a circolare solo dopo l'autorizzazione dell'autorità giudiziaria. Tuttavia, Trenitalia aveva anche attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Alcamo diramazione e Trapani.

Nell'ultimo mese sono stati vari gli episodi del genere che si sono verificati in Italia. Lo scorso 30 aprile a Fano una donna è stata travolta e uccisa da un treno in transito e probabilmente, stando a quanto emerso finora, è stata lei a gettarsi volontariamente sui binari nel tentativo di togliersi la vita. Ancora prima, il 17 aprile, una ragazza a Vigonza, in provincia di Padova, si è distesa sui binari nel disperato tentativo di suicidarsi, ma quando il treno è passato a tutta velocità le ha amputato le gambe, lasciandola in condizioni critiche.