Se ne è andata a 11 anni e 2 mesi di distanza dal figlio. Angela Ferramosca, mamma di Alessio Ferramosca, il calciatore delle giovanili della Juventus che morì insieme al compagno di squadra Riccardo Neri in un tragico incidente nel 2006, è morta a causa di un cancro. Aveva 50 anni. Lascia il marito Luciano che il pomeriggio del 15 dicembre di 11 anni fa dovette far fronte alla perdita di un figlio.
Alessio, 17 anni, era in compagnia del compagno di squadra Riccardo Neri: entrambi morirono per ipotermia nel laghetto del centro sportivo di allenamento di Vinovo dopo esser finiti in acqua nel tentativo di recuperare alcuni palloni. Una tragedia che colpì tutto il mondo del calcio. La Juventus che decise poi di intitolare ai due ragazzi il campo di Vinovo dove gioca la primavera. Il signor Ferramosca è rimasto sempre nel mondo del calcio, anche dopo la tragica scomparsa del figlio, allenatore di diversi team cittadini, come l'Atletico Mirafiori e l'Atletico Gabetto. Angela, invece, aveva dedicato molte delle sue energie all'associazione Onlus Riccardo e Alessio che da ieri la ricorda sull'home page del suo sito internet.

Alla famiglia Ferramosca sono arrivate le condoglianze via Instagram del calciatore della Juventus Claudio Marchisio, un altro ragazzo del vivaio bianconero. "Le più sincere condoglianze alla Fam. Ferramosca. Angela, ora potrai riabbracciare il tuo Alessio!", le parole del calciatore su Instagram“. La foto postata da 31enne centrocampista mostra un bacio della madre al figlio con la maglia della Juve, impegnato in una partita al di là della rete del campo da gioco.

A post shared by Claudio Marchisio (@marchisiocla8) on