Dramma familiare a Taranto. Una donna è stata arrestata insieme al compagno e un amico per aver abusato sessualmente per anni dei figli di 14, 12, 9 e 6 anni, tutti affetti da disabilità intellettiva. I tre sono stati arrestati dalla polizia, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Giuseppe Tommasino su richiesta del sostituto procuratore Francesco Ciardo: l'accusa per loro è di violenza sessuale continuata in concorso e maltrattamenti. Il più piccolo avrebbe subito aggressioni da quando aveva 3 anni.

Le indagini sono partite dopo alcune segnalazioni arrivate la scorsa estate dai servizi sociali di un comune del Tarantino riguardo alcuni abusi subiti da due bambini, che oggi hanno 9 e 14 anni, da parte della loro mamma, del suo compagno e di una terza persona. I particolari sono stati appresi dalle confidenze ricevute dai due minori, i quali avevano già riferito che la stessa sorte era toccata ad altri due fratelli, oggi di 12 e 6 anni, a seguito del loro collocamento in una casa famiglia e, successivamente, del loro affidamento temporaneo ad altre famiglie disposto dal Tribunale per i minorenni di Taranto nell'ottobre 2017, a causa dello stato di totale abbandono in cui gli stessi vivevano.

I quattro fratelli hanno cominciato a manifestare comportamenti anomali e "sessualizzati", e l'indagine, che ha previsto fra le altre cose l'ascolto protetto dei minori, col contributo di un consulente esperto in psicologia dell'infanzia, ha consentito ai poliziotti di accertare gli abusi subiti da tutti e quattro i minori. Le violenze avvenivano nella casa dove le vittime insieme alla mamma o nell'abitazione in campagna del terzo pregiudicato, diroccata in disuso, sul cui terreno circostante l'uomo faceva pascolare cavalli e mucche. La donna e il suo compagno facevano, inoltre, vivere i piccoli in condizioni di assoluto degrado, abbandonandoli in casa, percuotendoli, non facendoli lavare, impedendo loro di frequentare la scuola e dando da mangiare e bere solo bibite gassate, popcorn e patatine.