Quale compro
3 Marzo 2022
18:15

Come pulire i vetri: consigli e 10 rimedi efficaci per farli brillare senza lasciare aloni

Come pulire i vetri velocemente e senza lasciare aloni? L’ammoniaca, l’alcool, il detersivo per i piatti, l’aceto e il bicarbonato sono solo alcuni dei migliori prodotti per rendere i vetri delle finestre, delle auto e gli specchi perfettamente puliti, anche se molto sporchi. Ecco i consigli e i rimedi più efficaci per vetri brillanti e senza fastidiosi aloni.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Pulire i vetri delle finestre evitando la formazione di fastidiosi aloni è tra gli obblighi domestici meno amati e più faticosi: per rendere il lavoro meno ingrato e più veloce è importante seguire i consigli giusti ed utilizzare rimedi efficaci, naturali e non, a seconda dei casi: aceto e bicarbonato, carta di giornale, ammoniaca, alcool e, addirittura, detersivo per i piatti e ammorbidente, sono solo alcuni dei prodotti per avere vetri esterni brillanti senza lasciare aloni.

Seguite la nostra mini guida per scoprire come pulire i vetri, quali sono i migliori prodotti da utilizzare, anche naturali, e gli accessori giusti per una pulizia ecologica, economica ed efficace.

Prima però capiamo quali sono i consigli da seguire e gli errori da non fare per ottenere vetri, compresi quelli delle macchine, finestre e specchi puliti, brillanti e, soprattutto, senza fastidiosi aloni.

Come pulire i vetri: consigli da seguire e errori da non fare

Prima di partire con la pulizia dei vetri vera e propria, vediamo quali sono le regole da seguire per un risultato perfetto.

  • I vetri delle finestre vanno puliti una volta ogni due settimane o, al massimo, una volta al mese, con regolarità.
  • La pulizia dei vetri va effettuata quando sono freddi. Il consiglio, infatti, è quello di evitare di lavare vetri e finestre quando sono colpiti dalla luce diretta del sole: il calore li asciugherebbe subito lasciando antiestetici aloni;
  • Prima di pulire i vetri delle finestre ricordare di staccare prima le tende e di metterle in lavatrice, così saranno fresche e profumate dopo la pulizia dei vetri. Dopo il lavaggio appenderle direttamente senza stenderle al sole: si asciugheranno appese ai loro ganci, inoltre non sarà necessario stirale perché risulteranno stese e senza pieghe.
  • Spolverare infissi e serramenti utilizzando un pennellino per la polvere. Continuare poi spolverando i vetri con un piumino o con un panno morbido e asciutto.
  • Per la pulizia dei vetri è preferibile utilizzare acqua distillata perché quella del rubinetto potrebbe contenere troppo calcare lasciando così dei fastidiosi aloni.
  • Una volta spruzzato il detergente bisogna pulire subito. Il detergente, infatti, potrebbe evaporare e lasciare aloni sui vetri.
  • Pulire i vetri con un panno in microfibra, che va solo inumidito in acqua tiepida, oppure utilizzate i fogli di giornale: l'inchiostro in essi contenuto garantisce un ottimo risultato grazie alla sua azione abrasiva. Utilizzare esclusivamente le pagine dei vecchi quotidiani perché quelli delle riviste risultano inefficaci.
  • Evitare di utilizzare spugne troppo ruvide o con superfici abrasive, panni o strofinacci troppo vecchi sui quali si sono formati dei pelucchi.
  • Quando arriva il momento di passare il panno imbevuto di acqua, fare prima movimenti orizzontali partendo dal centro e poi, arrivati ai lati, passare lo straccio con movimenti verticali: ciò eviterà la formazione di aloni e strisciate.
  • Per far durare più a lungo la pulizia dei vetri, abbassare le persiane in caso di pioggia.
  • I vetri vanno asciugati utilizzando un panno morbido, la carta di giornale o, in alternativa, un aspiragocce elettrico. Evitare, quindi, carta assorbente da cucina o fazzoletti di carta.

Come pulire i vetri delle finestre senza lasciare lasciare aloni: rimedi e prodotti migliori

Per pulire i vetri delle finestre velocementesenza lasciare aloni occorre scegliere i prodotti giusti, quelli che li rendono brillanti velocemente e senza troppa fatica, anche nel caso di vetri esterni molto sporchi. Vediamo, quindi, quali sono i migliori prodotti per ottenere vetri puliti, non solo quelli delle finestre, ma anche quelli degli specchi e delle macchine, e come utilizzarli.

1. Carta di giornale

Partiamo dalla carta di giornale che, pur non essendo propriamente un prodotto pensato per la pulizia dei vetri, si rivela un ottimo alleato per lo scopo. Per pulire i vetri delle finestre con un comunissimo foglio di quotidiano, basta semplicemente inumidire la carta e passarla sulla superficie in vetro. Utilizzare la carta di giornale è un metodo facile, veloce ed economico che consente di avere superfici brillanti e prive di aloni senza l'utilizzo di detergenti o spray.

2. Ammoniaca

Si discute da sempre sull'utilizzo dell'ammoniaca per svolgere le pulizie domestiche: si tratta, infatti, di un prodotto che va utilizzato con attenzione e con le dovute precauzioni. L'ammoniaca è un prodotto potenzialmente nocivo ma, nel caso delle pulizie quotidiane, specifichiamo che si fa riferimento a detergenti a base di ammoniaca, sicuri per la salute, e non, ovviamente, all'ammoniaca pura. Suggeriamo comunque di utilizzare dei guanti e di tenere le finestre aperte una volta concluse le pulizie anche nel caso in cui si utilizzino dei comuni detergenti a base di ammoniaca.

L'ammoniaca pura diluita con acqua e i detergenti a base di ammoniaca vengono molto utilizzati nelle pulizie domestiche perché l'ammoniaca ha un elevato potere sgrassante, capace di rimuovere grasso, olio, incrostazioni e lo sporco, anche quello più ostinato, che si forma, ad esempio, sui fornelli della cucina, ma non solo.

Ecco i passaggi da seguire per pulire i vetri delle finestre utilizzando ammoniaca pura diluita con acqua:

  • Prima di iniziare è consigliato rimuovere la polvere utilizzando un comune panno in microfibra, non bagnato o inumidito ma completamente asciutto.
  • Versare all'interno di una bacinella circa un litro d'acqua non calda e un tappo di ammoniaca e mescolare.
  • Versare il composto di ammoniaca e acqua fredda all'interno di uno spruzzino.
  • Spruzzare il composto sul vetro da pulire e strofinare utilizzando un foglio di giornale (quando la carta è troppo bagnata sostituirla con un nuovo foglio).
  • Conclusa la pulizia dei vetri, aprire le finestre e far arieggiare l'ambiente.

3. Alcool

L'alcool è una valida alternativa all'ammoniaca. Per pulire i vetri esterni, ma anche gli specchi o i vetri della macchina, basta preparare una semplice miscela a base di acqua, aceto e alcool. Ecco le quantità per medie superfici: 500 ml di acqua, una tazza di aceto e una tazza di alcool.

Ecco tutti gli step per pulire i vetri utilizzando l'alcool, l'aceto e l'acqua:

  • Mescolare con un cucchiaino 500 ml di acqua, una tazza di aceto e una tazza di alcool;
  • Versare la miscela in un contenitore spray così da spruzzare il prodotto in modo uniforme sulle superfici;
  • Strofinare con il foglio di un quotidiano;
  • Con un foglio pulito ripassare di nuovo il vetro con movimenti circolari.

In questo modo avrete vetri e specchi puliti in pochissimo tempo.

4. Ammorbidente

Anche se può sembrare strano, l'ammorbidente è uno dei migliori prodotti per pulire i vetri esterni perché evita la formazione degli aloni sulle superfici. Per utilizzarlo basta semplicemente munirsi di un panno in microfibra e di un comune strofinaccio per lavare i pavimenti.

Vediamo nel dettaglio come fare per pulire i vetri delle finestre, gli specchi e i vetri delle auto utilizzando l'ammorbidente:

  • Munirsi di una bacinella e riempirla con dell'acqua calda.
  • Aggiungere un tappo di ammorbidente.
  • Immergere un panno in microfibra all'interno della bacinella contenente acqua e ammorbidente.
  • Strizzare il panno e strofinarlo su tutta la superficie in vetro da pulire.
  • Asciugare il vetro pulito utilizzando uno straccio per lavare i pavimenti.

Il risultato finale saranno vetri brillanti, puliti e privi di aloni.

5. Detersivo per i piatti

Un altro metodo efficace per pulire i vetri è quello di utilizzare del comune detersivo per i piatti, unito a mezzo limone e a mezzo bicchiere di alcool. Ecco come fare:

  • Versare mezzo litro di acqua calda all'interno di una bacinella.
  • Aggiungere un cucchiaino di detersivo per piatti, il succo di mezzo limone e mezzo bicchiere di alcool.
  • Versare la miscela all'interno di uno spruzzino.
  • Spruzzare sul vetro da pulire.
  • Passare un foglio di giornale per concludere la pulizia.

Si tratta di un metodo facile, veloce ed economico per avere vetri esterni, specchi e vetri delle macchine brillanti e senza aloni.

6. Aceto e bicarbonato

Uno dei metodi più efficaci per pulire i vetri in modo ecologico è quello di utilizzare aceto e bicarbonato, ecco come fare:

  • Miscelare in un litro di acqua 4 cucchiai di aceto bianco e 100 grammi di bicarbonato di sodio.
  • Mescolare bene e versare il tutto in un contenitore con spruzzino.
  • Agitare e poi spruzzare sui vetri rimuovendo il liquido con la carta di giornale.
  • Cambiate la carta bagnata con altra asciutta così da ottenere un risultato migliore.

7. Aceto e acqua

Se non avete il bicarbonato una soluzione alternativa alla precedente è quella di creare una soluzione utilizzando un litro di aceto e mezzo litro di acqua, seguendo la stessa proceduta indicata nel punto 6.

La maggiore quantità di aceto servirà anche a disinfettare le superfici oltre ad eliminare lo sporco.

8. Acqua e sapone naturale

Per una pulizia perfetta e senza aloni dei vostri vetri potete anche creare un detergente fai da te a base di acqua e sapone naturale, efficace ed ecologico. Ecco come fare:

  • Sciogliere un cucchiaio di scaglie di sapone in un litro di acqua calda.
  • Inserire il tutto in un contenitore spray.
  • Agitare bene il flacone e utilizzare come un normale detergente.

In alternativa potete utilizzare del sapone liquido ecologico: in questo caso potete già mettere mezzo litro di acqua fredda nel contenitore spray per poi aggiungere un cucchiaio di detergente liquido.

9. Bucce di banana

Se i vostri vetri sono ingrassati, prima di lavarli passate sulla superficie la parte interna della buccia di banana con movimenti circolari: catturerà grasso e sporco in poco tempo.

Dopo utilizzate mezzo litro di acqua tiepida e 20 grammi di farina di granturco, mescolate e versate in uno spruzzino.

Pulite prima con un panno di microfibra e poi passate un foglio di giornale. In questo modo i vetri saranno puliti e splendenti.

10. Patata cruda

Un altro rimedio naturale ed efficace per pulire i vetri, sgrassarli e renderli brillanti è la patata cruda. Ecco come utilizzarla:

  • Tagliare una patata a metà.
  • Strofinare la metà della patata sul vetro da pulire.
  • Pulire la superficie con dell'acqua calda
  • Asciugare con un foglio di giornale o un panno morbido.

Come pulire i vetri esterni che non si aprono?

Nel caso in cui occorre pulire vetri esterni che non si aprono la soluzione migliore è quella di acquistare un lavavetri a calamita, noto anche come lavavetri magnetico.

Questo dispositivo è formato da due parti uguali che si tengono insieme e si attraggono attraverso l'azione di potentissimi calamite: una parte va posizionata sul vetro interno, mentre l'altra sul vetro esterno e, entrambe le parti, lavorano insieme per pulire il vetro che si trova posto tra di loro. Il lavavetri magnetico è dotato di spazzole o di spugne specifiche e di un panno in microfibra, utile per asciugare alla perfezione la superficie una volta pulita, senza creare aloni. Per far funzionare il lavavetri a calamita basta semplicemente muovere manualmente la parte interna del dispositivo attraverso l' apposita impugnatura.

Si tratta di uno strumento molto utile e sicuro, indispensabile per rendere più veloci e meno faticose le pulizie di vetri esterni che non si lavano.

Come asciugare i vetri senza lasciare aloni

La fase dell'asciugatura dei vetri è molto delicata, per questo bisogna eseguirla nella maniera corretta se non volete che sui vetri rimangano fastidiosi aloni. Ecco come fare:

  • Asciugare i vetri prima con un panno morbido;
  • Utilizzare fogli di quotidiani asciutti: la carta del giornale assorbirà tutti i residui d'acqua senza lasciare nessun tipo di alone.

In alternativa a questi due rimedi, esistono tantissimi modelli di aspiragocce elettrici con cui velocizzare il processo di asciugatura dei vetri.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
I 15 migliori rossetti 2022: marche e tipologie a confronto
I 15 migliori rossetti 2022: marche e tipologie a confronto
I 12 migliori epilatori luce pulsata del 2022
I 12 migliori epilatori luce pulsata del 2022
Offerte fine mese: fino al 50% di sconto su iPhone, smartphone e dispositivi tech su eBay
Offerte fine mese: fino al 50% di sconto su iPhone, smartphone e dispositivi tech su eBay
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni