video suggerito
video suggerito
Royals

Meghan Markle torna alle origini: vuole riaprire il suo blog di moda

Secondo le indiscrezioni, Meghan Markle sta lavorando al rilancio del blog The Tig, chiuso prima del matrimonio con il principe Harry.
A cura di Beatrice Manca
20 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Scrittrice, podcaster, attivista e ora (di nuovo) fashion blogger: dopo l'addio alla royal family Meghan Markle è un vulcano di idee. Dopo aver lasciato le luci della ribalta al marito Harry e al suo libro di memorie, Spare, è pronta a lavorare a un nuovo progetto: un blog di moda e lifestyle. Non si tratta proprio di una novità: Markle vorrebbe riaprire il suo vecchio blogger, The Tig, chiuso all'epoca del fidanzamento con il principe Harry.

Che cos'è il blog ‘The Tig'

Forse non tutti ricordano che prima di unirsi alla royal family, Meghan Markle lavorava come attrice (era co-protagonista della serie Suits) e aveva un blog di lifestyle dove parlava di tendenze, viaggi e cibo. Il nome, The Tig, è infatti un omaggio al suo vino preferito, il TignanelloNel documentario girato per Netflix la duchessa di Sussex racconta quanto amasse la sua community: il blog è stato chiuso nel 2017, all'indomani del fidanzamento con il principe Harry, probabilmente per non alimentare i gossip e per non violare l'etichetta reale, che vieta di avere account social personali e in generale di condividere il proprio punto di vista o di fare pubblicità.

Meghan Markle
Meghan Markle

Meghan Markle vuole diventare una fashion blogger?

Ora che però il cordone ombelicale con Londra è stato reciso, Meghan Markle starebbe lavorando al rilancio del blog: l'indiscrezione arriva dal New York Post e pare che il progetto sia già in fase avanzata, tanto da aver già depositato il marchio all'Ufficio Brevetti e Marchi degli Stati Uniti. Dopo la docu-serie Netflix, il blog potrebbe essere una preziosa occasione per raccontare la sua versione dei fatti e di parlare dei temi che le stanno a cuore: diritti delle donne, sicurezza dell'infanzia, accesso all'istruzione e razzismo. Chissà se a Londra lo leggeranno di nascosto…

20 CONDIVISIONI
612 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views