Il tennis non si ferma mai. Rafa Nadal ha vinto per la 13esima volta il Roland Garros giusto domenica e oggi sono iniziati tre nuovi tornei: San Pietroburgo, Colonia e il Sardegna Open in programma al Forte Village. E in Italia continua a vincere Lorenzo Musetti, baby talento che aveva strabiliato agli Internazionali d'Italia poche settimane fa. Il giovane tennista ha superato il primo turno in un torneo ricco di italiani e con Fognini testa di serie numero uno.

Musetti al secondo turno contro Pellegrino

Musetti cresce sempre più. Il tennista di Carrara a Roma aveva superato due turni, poi aveva continuato a vincere e si era imposto nel challenger di Forlì, mentre la scorsa settimana ha avuto una lieve battuta d'arresto nel challenger di Parma. Musetti, classe 2002, in Sardegna ha sconfitto in due set Pablo Cuevas, con il punteggio di 7-6 7-5. Un successo importante perché l'uruguaiano, testa di serie numero 8, è un terraiolo doc, ed è un avversario solido, uno non facile da battere. Altro step importante per Musetti che nel secondo turno se la vedrà con Andrea Pellegrino, che ha sfruttato il ritiro di Stefano Travaglia nel terzo set per superare i sedicesimi. Hanno superato il primo turno anche il ceco Jiri Vesely e l'americano Tommy Paul.

Fognini testa di serie numero uno

La testa di serie numero uno del Sardegna Open è Fabio Fognini, che dopo questo torneo potrebbe chiudere la sua stagione – dopo l'intervento ha giocato quattro tornei e ha sempre perso al primo turno. Fognini tra l'altro sarà impegnato anche nel torneo di doppio che disputerà assieme a Musetti. In tabellone anche Lajovic, Ruud e Ramos, oltre a tanti italiani. Sonego, che ha raggiunto gli ottavi al Roland Garros, sfiderà Zeppieri, mentre Seppi giocherà con DelBonis e Caruso trova Hannfmann. Derby invece tra Mager e Cecchinato, che a Parigi sembra essere tornato su ottimi livelli.