2.183 CONDIVISIONI
Master 1000 Toronto di tennis

Sinner in finale a Toronto, sconfitto Paul: decisivo un punto infinito, il pubblico impazzisce

Jannik Sinner si è qualificato per la finale del Masters 1000 di Toronto, battendo lo statunitense Tommy Paul in due set. Stasera alle 22 italiane affronterà da favorito l’australiano Alex de Minaur nell’atto conclusivo del torneo canadese.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Paolo Fiorenza
2.183 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Master 1000 Toronto di tennis

Jannik Sinner si è qualificato per la finale del Masters 1000 di Toronto, battendo nella notte italiana lo statunitense Tommy Paul, che nei quarti gli aveva fatto un favore eliminando il numero uno al mondo Alcaraz. Il 21enne altoatesino si è imposto in due set, col punteggio di 6/4/6-4, in poco meno di due ore. Adesso Sinner è atteso dall'ultimo atto del torneo canadese, che lo vedrà affrontare – ancora una volta da favorito – l'australiano Alex de Minaur, che in precedenza aveva superato agevolmente lo spagnolo Davidovich Fokina. La partita si giocherà alle 22, orario italiano.

Il match con Paul è stato molto tirato, la tensione per la posta in palio non ha consentito di assistere al meglio dei due giocatori, come dimostra l'andamento del primo set, con quattro break e immediati controbreak, fino a quello decisivo al decimo gioco, quando l'americano ha ceduto servizio e parziale.

Nella seconda frazione Paul ha chiamato il timeout medico dopo il terzo gioco, per un problema al fianco destro: alla ripresa sembrava fatta per l'azzurro, che ha brekkato il suo avversario ed è volato sul 4-1 e poi 5-2, ma lì ha ceduto a sua volta il servizio, rimettendo in corsa lo statunitense, che tuttavia ancora una volta si è sciolto poi al decimo gioco, cedendo battuta e match con un altro 6-4.

Uno dei punti su cui ha girato la partita è stato clamoroso, lunghissimo, ben 46 punti: è accaduto nel secondo set, sul 4-2 per Sinner. Paul ha avuto tre palle break e su una di queste il bolzanino ha dato il meglio di sé, non mollando e costringendo alla fine all'errore l'americano, tra gli applausi scroscianti del centrale di Toronto.

Per Sinner – che nel corso del torneo canadese, è salito al quarto posto della classifica Race, relativa all'anno solare e che qualifica alle ATP Finals – è la terza finale in un Masters 1000, la seconda nel 2023 dopo Miami. Contro De Minaur cercherà il primo successo in carriera a questo livello: i precedenti con l'australiano numero 18 al mondo (Sinner è 8) sono quattro, tutti favorevoli all'azzurro. Per i bookmakers è nettamente favorito: per Jannik è davvero una grande occasione per mettere in bacheca un trofeo pesante.

2.183 CONDIVISIONI
23 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni