186 CONDIVISIONI
ATP Wimbledon di tennis 2022
28 Giugno 2022
20:07

La vendetta di Sonego, batte la bestia nera Kudla e vola al secondo turno a Wimbledon

Lorenzo Sonego ha conquistato il secondo turno a Wimbledon battendo dopo una battaglia di cinque set la sua bestia nera Denis Kudla. Nel prossimo match affronterà Gaston.
A cura di Marco Beltrami
186 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
ATP Wimbledon di tennis 2022

Lorenzo Sonego si è finalmente vendicato di Denis Kudla. Esordio sofferto ma vincente a Wimbledon 2022 per il tennista italiano 27a testa di serie del tabellone, contro l'americano 75° giocatore al mondo che lo aveva battuto in due occasioni in questo 2022. Successo al quinto set dopo quasi 3 ore e 50 per il piemontese con il risultato di 6-7, 6-3, 7-5, 4-6, 6-2 per accedere al secondo turno dove affronterà Hugo Gaston. Una bella notizia in una giornata tutt'altro che positiva per il nostro tennis, con il ritiro di Matteo Berrettini dai Championship a causa del Covid.

Applausi per Sonego che è riuscito a mettersi alle spalle le scorie dei ko contro l'atleta di origini ucraine al Masters 1000 di Miami e pochi giorni fa al Queen's. Nonostante un primo set perso dopo aver sciupato anche un set point, il numero 54 ATP non ha mai perso il suo piglio, ribaltando la situazione 6-3, 7-5. Il passaggio a vuoto nel quarto parziale ha rimesso il discorso in parità, con Lorenzo che però non si è perso d'animo nel parziale definitivo dove ha spinto dall'inizio alla fine, con il 6-2 che gli ha regalato l'accesso ai 32esimi.

E adesso per un curioso scherzo del tabellone sarà lui a ricoprire il ruolo di bestia nera per il suo prossimo avversario. Adesso Sonego infatti dovrà vedersela contro il francese Hugo Gaston, anche lui reduce da una battaglia di cinque set contro Popyrin. Favori del pronostico tutti dalla parte dell'italiano che ha affrontato e battuto in due occasioni il transalpino in carriera, l'ultima in questa stagione a Sidney. Appuntamento a giovedì 30 giugno.

Un sorriso dunque per il tennis italiano, nella giornata del forfait obbligato di Berrettini. Non sono andate bene le cose nemmeno per Jasmine Paolini, n.72 del ranking, che ha ceduto 2-6, 6-4, 6-2, in un'ora e 42 minuti di partita, alla due volte vincitrice di Wimbledon Petra Kvitova, n.26 del ranking. Prestazione comunque più che buona della 26enne di Castelnuovo di Garfagnana (Lucca), alla sua seconda partecipazione allo Slam londinese. Niente da fare anche per Lorenzo Musetti, superato da Taylor Fritz che ha confermato il pronostico imponendosi in tre set. Brutta battuta d'arresto per Camila Giorgi, travolta dalla 97a giocatrice WTA Frech.

186 CONDIVISIONI
143 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni