Il messaggio che tutti aspettavano è arrivato. Sofia Goggia in un lungo post su Instagram ha aperto al ritorno alle gare dopo il terribile infortunio del 31 maggio a Garmisch. L'atleta bergamasca è pronta per riprendere gli sci, giusto in tempo per le finali di Coppa del Mondo che inizieranno mercoledì a Lenzerheide. Una splendida notizia per tutto lo sci azzurro, dopo che la Goggia aveva saltato i Mondiali in programma a Cortina.

Era il 31 gennaio quando a Garmisch una caduta metteva ko la sciatrice lombarda, con la frattura del piatto tibiale del ginocchio destro. Un problema che le ha impedito di rappresentare l'Italia ai Mondiali, ma che non ha fermato la voglia di tornare sugli sci il più presto possibile.  Negli ultimi giorni sono arrivate ulteriori buone notizie come raccontato dalla Goggia su Instagram: "Avevo tremendamente bisogno di tornare a desiderare qualcosa nel mio cuore, perché la vita senza un desiderio vero che ci guida, che sia una persona, una meta da raggiungere, un obbiettivo, o una stessa stella non è vita anzi, è un disastro, e io avevo la necessità di levarmi da quest’ultimo e da quel suo limbo stagnante in cui ero incappata e in cui non mi riconoscevo più. Desiderare si. Ma cosa? Scesi dal lettino riuscendo finalmente a estendere la gamba… che miracolo. Mi sentii davvero meglio e lui mi salutò dicendomi che, per come l’aveva percepito lui, con le sue mani (che mi conoscono da anni), il ginocchio gli era sembrato stabile".

E poche ore la notizia più bella, con l'apertura alla presenza nelle finali di Coppa del Mondo, in programma mercoledì a Lenzerheide, in Svizzera: "Il giorno dopo mentre camminavo sotto il sole di Bergamo per la prima volta completamente senza stampelle , composi il numero del Dott. Schonhubert: ‘Herbert, ce la posso fare per le finali'. Era martedì. Era il 2 marzo. Ed è stata la prima volta dal 31 gennaio che nel mio cuore ha albergato nuovamente un desiderio". La visita di controllo di mercoledì ha confermato le buone sensazioni e ora Sofia è pronta a far sognare ancora i tifosi italiani.