La racchetta da tennis è uno strumento fondamentale per chi pratica questo sport, sia a livello amatoriale che professionale. Se da una parte non esiste una racchetta migliore in assoluto e in tutte le occasioni, lo strumento giusto nelle mani giuste può decidere le sorti di un incontro anche quando il dislivello tecnico tra i due giocatori è significativo. Ecco perché la scelta della racchetta è fondamentale per scendere in campo con tutte le carte in regola per vincere.

Le racchette da tennis non sono chiaramente tutte uguali: le dimensioni, i materiali in cui sono realizzate, le tipologie di corda e molte altre variabili possono influenzare il modo in cui si comportano in partita. Per trovare il modello giusto occorre dunque rapportarlo al proprio stile di gioco prediletto e alla propria tecnica, valutando bene ogni caratteristica della racchetta.

La racchetta da tennis giusta in base al livello di gioco

L'abilità nel gioco è il primo fattore che deve guidare chi acquista una nuova racchetta. Alcuni modelli infatti sono pensati appositamente per i principianti e non riescono a trarre il meglio da un tennista esperto; viceversa i prodotti più sofisticati realizzati per i tornei risulterebbero frustranti da utilizzare nelle mani di un novizio. Ecco quali sono le caratteristiche da cercare in una racchetta per i tennisti di tutte le abilità.

Principiante

Per chi inizia e chi gioca occasionalmente è importante avere a disposizione uno strumento facile da maneggiare, potente ma non necessariamente chirurgico. Una leggera struttura in alluminio e un piatto corde più grande del normale possono aiutare in questo senso, lasciando eventualmente a disposizione anche il budget per passare successivamente a una racchetta più sofisticata.

Intermedio

Chi gioca o si allena una o più volte a settimana dovrà iniziare a mettersi nell'ottica di entrare in simbiosi con la propria racchetta. Serve dunque una particolare cura per impugnatura e grip ma occorre pensare anche ai materiali del telaio — grafite e fibra di carbonio sono buoni candidati — e a decidere se optare per un prodotto maneggevole o potente, rinunciando ad alcune caratteristiche per privilegiarne altre.

Professionista

I professionisti prendono in mano la racchetta quotidianamente e anche più volte al giorno. Deve trattarsi di uno strumento impeccabile, non solo realizzato con i migliori materiali come grafite e thermolon, ma dotato di sistemi di assorbimento delle vibrazioni. Per quel che riguarda le altre caratteristiche, per la massima precisione nei colpi occorrono un peso intorno ai 300 grammi e un piatto corde di dimensioni ridotte.

Le migliori racchette da tennis per principianti

Chi si avvicina per la prima volta al mondo del tennis o ha intenzione di praticarlo occasionalmente ha bisogno principalmente di racchette leggere con le quali poter esprimere il proprio gioco senza costrizioni. Ecco dunque i modelli più apprezzati online, capaci di trarre il meglio anche da chi ha appena iniziato.

Wilson Hyper Hammer

La racchetta da tennis Wilson Hyper Hammer è un modello per principianti e giocatori amatoriali che fa leva su un buon equilibrio tra potenza e maneggevolezza, grazie anche a un piatto corde da 710 centimetri quadrati con uno sweet spot ampliato, che rende più semplice colpire la pallina in modo efficace. Il manico di taglia 3 è adatto alla maggior parte dei giocatori mentre il peso totale da 254 grammi contribuisce a rendere la racchetta più maneggevole e potente.

Head, Racchetta da Tennis

La racchetta da tennis del produttore Head è una racchetta oversize che vanta un'ampia testa da 740 centimetri quadrati di superficie. Il piatto corde ampio, abbinato al peso di soli 225 grammi, rende lo strumento particolarmente adatto ai principianti. Maneggevole e potente, la racchetta è disponibile con manici di taglia 2, 3 e 4, e prevede uno schema di incordatura 16 x 19.

Dunlop Nitro 25

La racchetta da tennis Dunlop Nitro 25 è indicata per l'utilizzo da parte di ragazzi dagli 9 ai 12 anni, che hanno già familiarità con il tennis e che arrivano da una racchetta di taglia inferiore. Il manico taglia 0 è particolarmente indicato per le mani dei più piccoli, mentre il peso di 242 grammi e lo schema di incordatura 18 x 18 rendono l'utilizzo semplice ma al contempo stimolante.

Head Ti S6

La racchetta da tennis Head Ti S6 è un altro prodotto basato su un piatto corde dalla superficie particolarmente ampia, da 742 centimetri quadri, che lo rende particolarmente adatto all'utilizzo da parte dei principianti. La racchetta vanta anche uno schema di incordatura 16 x 19 e una composizione al 100% in titanio e grafite che pesa appena 225 grammi: un mix che rende più semplice effettuare colpi potenti e a effetto.

Wilson Fusion XL

La racchetta da tennis Wilson Fusion XL è un prodotto dall'ottimo rapporto qualità/prezzo, perfetto per i ragazzi e per i giocatori occasionali. Offre una testa da 723 centimetri quadrati di superficie con un'incordatura 16 x 19, oltre a un telaio in lega di alluminio pesa di 274 grammi e pur non essendo tra i più leggeri garantisce comunque colpi potenti anche da fondo campo. L'impugnatura è di taglia 2.

Le migliori racchette da tennis per professionisti

Tra i professionisti e durante i tornei le cose cambiano: ogni cambiamento nei materiali e ogni grammo e centimetro quadrato in più o in meno nella costruzione della racchetta possono fare la differenza tra un buon prodotto e uno da scartare. Ecco i migliori secondo le opinioni di chi acquista online.

Wilson Pro Staff RF97

La Pro Staff RF97 di Wilson è una racchetta da tennis per ambiti professionali, alla quale ha contribuito anche il campione Roger Federer, che ne ha curato l'estetica. Particolarmente adatta ai giocatori che puntano sul gioco in offensiva e su un buon controllo, vanta una struttura in struttura in grafite intrecciata da 290 grammi che attutisce le vibrazioni e una testa da 626 centimetri quadrati con schema di incordatura 16 x 19.

Yonex Vcore PRO 100

La racchetta da tennis Yonex Vcore PRO 100 è una soluzione per professionisti che punta molto su precisione e comfort. Il piatto corde è da 645 centimetri quadrati con schema di incordatura 16 x 19, mentre il peso è di 300 grammi. Il materiale integrato nel manico assorbe le vibrazioni negative permettendo al giocatore di concentrarsi su colpi precisi e aggressivi. L'impugnatura è invece di taglia 3, adatta alla maggior parte dei giocatori.

Head Graphene Touch Radical MP

La racchetta da tennis Head Graphene Touch Radical MP è un prodotto per professionisti dal peso particolarmente contenuto. Il grafene contribuisce a conferire robustezza al telaio e dunque stabilità all'impatto con la palla, il tutto continuando a garantire buona manovrabilità, colpi potenti e spin marcati. Il peso è di 295 grammi, mentre la testa è da 632 centimetri quadrati con uno schema di incordatura 16 x 19.

Babolat Pure Drive 2018

La racchetta da tennis Babolat Pure Drive 2018 è una racchetta da torneo realizzata in grafite, molto versatile ma allo stesso tempo pensata per offrire ai giocatori stabilità e precisione. La struttura pesa 300 grammi, assorbe bene le vibrazioni e permette di effettuare colpi potenti e precisi. Il piatto corde è da 645 centimetri quadrati e offre uno schema di incordatura 16 x 19.

Racchetta Da Tennis Ademi

La racchetta da tennisAdemi è un prodotto intermedio, realizzato in fibra di carbonio ed estremamente leggero, dal peso di appena 290 grammi e con un piatto corde con schema di incordatura 16 x 19. La racchetta ha un'impugnatura di taglia 4 e offre un buon bilanciamento tra potenza e controllo, ma non solo: il telaio offre infatti un sistema di assorbimento delle vibrazioni che permette di concentrarsi sui colpi con più precisione.

Come scegliere la giusta racchetta da tennis

Non esistono in commercio racchette da tennis in grado di sorpassare tutte le altre in termini assoluti. Ogni modello, per quanto ben fabbricato, si presta a utilizzi particolari e dà il meglio nelle mani di un giocatore capace di sfruttarlo al massimo per stile di gioco, esperienza e costituzione. La scelta della racchetta deve dunque tener conto di variabili personali, come il proprio livello di gioco, la propria statura e stazza, e le preferenze in fatto di impugnatura e strategie durante gli incontri.

Misura del manico

Il manico di una racchetta da tennis è fondamentale per garantire allo strumento la presa adeguata, ed è disponibile in 6 taglie. La tipologia L0 è dedicata ai bambini, la L1 a ragazzi e donne dalle mani particolarmente minute, la L2 a ragazzi e donne con mani di taglia media, la L3 a uomini di corporatura media o donne dalle mani grandi, mentre la L4 e la L5 è per uomini dalle mani grandi.

Dimensioni e statura

Le dimensioni della racchetta ideale devono essere valutate anche in relazione alla statura del giocatore e si dividono in categorie. Le racchette mini hanno un telaio lungo fino a 58 centimetri; la classe cadet arriva fino ai 62; le racchette junior coprono le lunghezze fino a 66 centimetri; le racchette Senior invece arrivano fino agli 81 centimetri, con la misura standard che si attesta sui 27 pollici, o 68 centimetri e mezzo.

Dimensioni del piatto corde

Le dimensioni del piatto corde hanno un impatto notevole sul controllo in fase di gioco e sono espresse in centimetri quadrati. Un piatto corde di dimensioni minori rende le operazioni più difficili ma ricompensa gli sforzi con una maggiore precisione. Di contro un piatto corde dalla superficie maggiore rende più semplice la ricezione e più potenti i colpi, motivo per cui è generalmente più apprezzato dai principianti.

Peso e bilanciamento

Sono due valori fondamentali per prevedere il comportamento di una racchetta. Minore è il peso e più il giocatore sarà in grado di imprimere forza ai propri colpi, mentre a maggior peso corrisponde una migliore precisione nei colpi. Il bilanciamento è invece una misura tra la base del manico e il suo punto di equilibrio: più è alto, e maggiore sarà la forza che la racchetta potrà imprimere alla pallina; più è basso, e migliori saranno manovrabilità e precisione dello strumento.

Schema delle corde (incordatura)

Un altro aspetto che influenza l'equilibrio tra potenza e controllo è lo schema delle corde, e in particolare la quantità di corde verticali e orizzontali. Più lo schema è fitto, e più la racchetta offrirà precisione a scapito della potenza. Meno sono le corde a disposizione, e più efficaci e potenzialmente effettati saranno i colpi generati dallo strumento che però sarà meno efficace in termini di precisione.

Impugnatura e grip

Dal momento che la racchetta diventa un'estensione del corpo del giocatore, l'impugnatura è un elemento fondamentale. Oltre ad essere delle dimensioni giuste deve anche essere ergonomica e dotata di grip, un rivestimento elemento gommoso che assorbe la sudorazione assicurando una presa più salda e confortevole anche per lunghi periodi di tempo e giocate diversificate.

Materiali

Le racchette da tennis possono essere realizzate in diversi materiali. L'alluminio è usato nelle racchette per principianti, leggero ed economico ma poco adatto a controllare al meglio la palla; la fibra di vetro al contrario facilita il controllo ma pecca in velocità; la grafite è rigida e leggera ma soggetta all'usura; la fibra di carbonio coniuga alto rendimento a peso contenuto; il thermolon rappresenta un punto di equilibrio ideale tra rigidità e flessibilità, ma è decisamente costoso. Altri materiali come il boro e il kevlar danno leggerezza alla racchetta ma anche maggiore rigidità e sono utilizzati per lo più da giocatori molto esperti.