video suggerito
video suggerito
Olimpiadi Parigi 2024

Paltrinieri allarmato per le gare di nuoto nella Senna alle Olimpiadi: l’acqua è inquinata dalle feci

A circa due mesi dalle Olimpiadi di Parigi 2024 il campione azzurro di nuoto usa l’ironia per una riflessione molto schietta e amara sulle condizioni del fiume che dovrebbe ospitare eventi di acque libere e triathlon.
A cura di Maurizio De Santis
1.048 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Il messaggio condiviso da Gregorio Paltrinieri in una storia su Instagram è sarcastico, strappa un sorriso ma mette il dito nella piaga. A circa due mesi dalle Olimpiadi di Parigi 2024 il campione azzurro di nuoto usa l'ironia tagliente per una considerazione molto schietta sulle condizioni delle acque della Senna che dovrebbe ospitare gli eventi di acque libere e triathlon.

La situazione al momento solleva forti perplessità e polemiche: sia perché il livello d'inquinamento registrato anche dagli ultimi rilievi effettuati è tale che si è ben oltre la semplice soglia di allarme; sia per le proteste clamorose da parte di gruppi di cittadini e attivisti; sia perché non sembra esistere un piano alternativo qualora gareggiare nella Senna non fosse possibile.

Dicono che gareggeremo al 100% lì – si legge le post sui social dell'olimpionico azzurro -. Dicono che non ci sia realmente un piano b. Dicono anche però che nessuno dei valori delle acque sia a norma. Mancano 50 giorni…

Immagine

Le analisi sulle acque della Senna hanno fatto scattare l'allarme

Le analisi condotte sulla qualità del tratto del fiume che ospiterà le gare (dal Pont de l’Alma e dal Pont Alexandre III) dalla Surfrider Foundation Europe hanno registrato livelli di batteri Escherichia coli ed enterococchi "superiori ai livelli autorizzati dalle federazioni sportive e agli standard di balneazione europei". In questo momento c'è una zona critica in particolare, è quella localizzata nell'area nei pressi del ponte Alexandre III: in quella porzione di acque l'asticella di pericolosità è di ben tre volte maggiore rispetto al grado massimo autorizzato.

Immagine

Spesi 1.4 miliardi di euro per gli impianti di bonifica

In Francia sono convinti che sarà tutto a posto in occasione delle Olimpiadi. Gli organizzatori sono certi che la cifra di 1.4 miliardi di euro investiti per ripulire la Senna darà gli effetti sperati con l'entrata a pieno regime del piano di bonifica. In cosa consiste? È stato allestito il bacino idrico di Austerliz: un tunnel e un serbatoio di stoccaggio delle acque che può contenere fino a 5 milioni di litri.

Il sovraccarico del sistema fognario

L'opera, assieme a un impianto a Campigny-sur-Marne (a est di Parigi) è ritenuta fondamentale per risanare la Senna nella quale il sistema fognario versa sia la pioggia sia le acque reflue. Quale funzione svolge? Evitare il sovraccarico del sistema fognario, soprattutto in caso di piogge, e incentivare il trattamento delle acque prima che siano rilasciate nel letto del fiume. Nonostante l'ottimismo e gli sforzi, però, le analisi effettuate raccontano altro.

1.048 CONDIVISIONI
32 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views