744 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
26 Luglio 2021
14:04

La sua atleta vince la medaglia d’oro e l’allenatore impazzisce: “Devo chiedere scusa”

Ariarne Titmus ha battuto Katie Ledecky nei 400 metri stile libero e il coach della nuotatrice australiana, Dean Boxall, si è preso la scena con una esultanza molto esuberante che è diventata subito virale sui social. Subito sono partiti i meme e le associazioni con il wrestler Ultimate Warrior ma la 20enne della Tasmania lo ha descritto in questo modo: “È proprio così Dean, è semplicemente appassionato”.
A cura di Vito Lamorte
744 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

La super sorpresa di questi primi giorni olimpici di Tokyo si è mostrata dalla piscina dei 400 metri stile libero. Alle Olimpiadi 2020 l'americana Katie Ledecky ha subito la sua prima sconfitta in specialità e la pluridecorata campionessa del mondo è caduta per mano dell’australiana Ariarne Titmus, 20enne della Tasmania che ha toccato la piastra in 3:56.69 battendo una delle atlete più forti di sempre in questa specialità.

Dopo la straordinaria prestazione della Titmus a prendersi la scena è stato Dean Boxall, allenatore della giovane nuotatrice australiana: c'è un video subito dopo la fine della gara in cui il coach ha esultato in maniera molto esuberante e subito le immagini sono diventate virali sui social. Boxall si è strappato la mascherina, ha alzato i pugni in aria e poi si è lasciato andare ad una esultanza molto appariscente contro la barriera di vetro che aveva davanti. Le guardie di sicurezza hanno cercato in diverse situazioni di tranquillizzare Boxall ma non c'è stato modo di placare la sua gioia.

C'è un grande legame tra la Titmus e il suo coach. Ad ammetterlo è stata la stessa nuotatrice nelle interviste dopo la straordinaria vittoria: "Lui significa tutto per me. È proprio così Dean, è semplicemente appassionato. Mette il 100% nell'essere un allenatore di nuoto". Boxall si è emozionato quando la ventenne è salita sul podio e ha indossato la medaglia d'oro e la stessa Titmus ha parlato così della sua reazione: "In realtà è stato difficile contenerlo. Potevo vedere Dean dall'altra parte che urlava a squarciagola. Non lo vediamo così spesso, quindi mi è venuta voglia di piangere".

Boxall ha ammesso che la sua esultanza è ispirata da quella di Ultimate Warrior, un wrestler professionista molto famoso tra gli anni '80 e '90 ("È il mio preferito. Combattevo con mio fratello… amavo l'Ultimate Warrior"); ma ha affermato: "Devo scusarmi perché in realtà mi sono tolto la maschera per errore, l'ho strappata e l'ho persa solo in questo momento".

744 CONDIVISIONI
466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni