1.238 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
25 Luglio 2021
13:06

Benedetta Pilato in lacrime, è stata squalificata nei 100 rana: “Perché? Non so cosa ho fatto”

Perché? Ripete a bordo piscina Benedetto Pilato. L’azzurra è stata squalificata nella batteria dei 100 rana, comunicazione che le giunge al termine della gara conclusa al quinto posto. Il motivo è un errore tecnico: una sgambata irregolare nella subacquea. “Certo, ho nuotato in maniera orribile. Ma non so davvero perché i giudici abbiano preso questa decisione”.
A cura di Maurizio De Santis
1.238 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

"A parte la gara orribile, non so cosa ho fatto". È così che Benedetta Pilato commenta a caldo la brutta notizia della squalifica nella batteria dei 100 rana. È angosciata, delusa, arrabbiata, incredula. L'azzurra, una delle più attese nella pattuglia del nuoto, aveva concluso al quinto posto in vasca ma al termine della gara, quando ha capito cosa era successo, è rimasta spiazzata e imbarazzata. Più meravigliata che amareggiata, considerato che lei stessa non era soddisfatta della prestazione offerta. Ma non credeva che sarebbe andata in contro a una punizione del genere, così severa. Una punizione giunta a corredo di una giornata da dimenticare: a causa del tempo raccolto (il ventesimo in assoluto), non ce l'avrebbe fatta comunque a qualificarsi.

In lacrime a fine gara: "Ho nuotato in maniera orribile"

Perché? Ripete a bordo piscina la ragazza he a 16 anni era arrivata a Tokyo con i gradi detentrice del record mondiale sulla distanza dei 50 metri. Perché? Dice rivolta verso il suo staff e poi ancora nelle interviste ai microfoni della Rai. Trattiene  "Non so davvero perché mi abbiano squalificata. Certo, ho nuotato in maniera orribile, non me lo so spiegare, mi sentivo stanchissima mentre in riscaldamento stavo bene. La pressione mediatica? Forse sì, ma ora pensiamoci a mente fredda".

Perché Benedetta Pilato è stata squalificata

Qual è stata la valutazione dei giudici e, soprattutto, qual è stata l'irregolarità commessa dall'azzurra? Pilato è stata squalificata per un errore tecnico, quello che nel gergo del nuoto è definita una sgambata irregolare nella subacquea. Nella rana può capitare, deve aver pagato la tensione del debutto alle Olimpiadi. E che l'emozione possa averle giocato un brutto scherzo alla sua età (16 anni) lo lascia trapelare l'altra italiana in vasca, Martina Carraro, che la qualificazione in semifinale invece è riuscita a strapparla: "Benedetta era agitata prima della partenza. È la detentrice del record del mondo sui 50 metri rana, ma ha sempre 16 anni. Mi dispiace per lei".

1.238 CONDIVISIONI
467 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni