1.020 CONDIVISIONI

Tre bambini scrivono una lettera alla Ferrari e vengono rintracciati dopo 37 anni: il sogno è realtà

La Ferrari ha rintracciato tre bambini che nel 1985 avevano scritto una lettera al fondatore Enzo Ferrari facendogli una precisa richiesta e dopo 37 anni la casa del Cavallino ha esaudito quel loro sogno che il Drake non aveva potuto esaudire a causa della loro età.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Michele Mazzeo
1.020 CONDIVISIONI
Immagine

In occasione delle festività natalizie la Ferrari ha deciso di esaudire il sogno di tre uomini che da bambini avevano espresso il proprio amore per il Cavallino direttamente al fondatore della casa automobilistica Enzo Ferrari. A Maranello infatti è stato aperto l'archivio nel quale sono custodite gelosamente fotografie originali, libri, documenti e soprattutto le decine di migliaia di lettere che ha ricevuto il Drake da parte di clienti, tifosi, personaggi famosi, aspiranti ingegneri e soprattutto moltissimi bambini. Lettere a cui Enzo Ferrari ha sempre risposto, a volte dilungandosi altre invece con poche righe dattiloscritte ma facendolo sempre in prima persona con tanto di riconoscibilissima firma con quell'inconfondibile inchiostro viola.

Nei vari raccoglitori presenti nell'archivio della Ferrari è infatti contenuta tutta la corrispondenza divisa per anno del fondatore della casa del Cavallino Rampante e ad ogni missiva originale è allegata una copia della risposta inviata dal Drake. E quest'anno la casa di Maranello ha deciso di riaprire alcuni di quei raccoglitori per esaudire il sogno di alcuni di quei bambini che da piccoli avevano scritto a "Nonno Enzo" (così recita l'incipit delle lettere scelte) mostrando lui il loro amore per la Ferrari. L'anno scelto è il 1985 e delle oltre 2mila missive presenti in archivio per quell'anno ne sono state selezionate tre: cioè quelle scritte da bambini e che contenevano richieste che al tempo Enzo Ferrari non ha potuto esaudire.

Immagine

Le lettere inviate dal romano Alessandro, dall'altoatesino David e dal toscano Michele nel 1985 al fondatore della scuderia e della casa del Cavallino infatti avevano in comune, tra le altre cose, la richiesta di poter effettuare una visita nello stabilimento di Maranello, quartier generale della Ferrari. Pur esaudendo le altre richieste presenti fatte da quei tre bambini, Enzo Ferrari non poté esaudire quell'ultima richiesta perché allora, come oggi, l'accesso alla fabbrica delle iconiche rosse è consentito solo a coloro che hanno più di 16 anni e di conseguenza quei tre bambini che all'epoca avevano tra i 6 e i 10 anni non potevano essere ammessi.

Immagine

A distanza di 37 anni la Ferrari ha voluto esaudire anche quell'ultima richiesta di quei piccoli tifosi oggi diventati uomini adulti e così, dopo averli rintracciati senza non poche difficoltà (l'indirizzo che avevano era quello di quasi 40 anni fa e l'unico modo per contattarli era una lettera cartacea), li ha invitati per effettuare un viaggio a Maranello e realizzare quel sogno che nel 1985 avevano rivelato al Drake.

E così Alessandro, David e Michele hanno avuto l'opportunità di vivere una giornata ricca d'emozioni a Maranello (riassunta nell'emozionante video "Keep on Dreaming" ideato e prodotto da We Are Social e diffuso su tutti i canali social della casa automobilistica) con un giro a bordo di una Ferrari, una visita guidata in fabbrica passando sia dalla catena di montaggio delle vetture da strada che dall'area dedicata alle storiche monoposto da Formula 1 del Cavallino che hanno scritto la storia del motorsport e da quella riservata invece alle Attività Sportive GT, per poi chiudere il loro tour incontrando il vicepresidente nonché figlio di quell'Enzo Ferrari cui avevano scritto da piccoli, Piero Ferrari, all'interno di uno dei posti in cui maggiormente si respira la grandezza della casa fondata dal Drake, vale a dire l'officina delle auto Classiche.

Un incontro che ha riservato grandi emozioni sia ai tre ragazzi che allo stesso vicepresidente della Ferrari: "È stato emozionante incontrare tre persone che hanno scritto a mio padre quando erano bambini e che hanno ricevuto direttamente da lui una risposta. È successo quasi 40 anni fa, ma mi ha commosso vedere come loro non abbiamo mai smesso di seguire e amare il mondo Ferrari" ha difatti chiosato a riguardo il figlio del Drake, Piero Ferrari, dopo aver esaudito quel sogno che quei tre bambini avevano confidato a papà Enzo in una lettera e che all'epoca il fondatore della casa del Cavallino Rampante non poté esaudire.

1.020 CONDIVISIONI
Aleandro Rosi torna a giocare a 37 anni: dopo 9 mesi da svincolato accetta la sfida in Serie C
Aleandro Rosi torna a giocare a 37 anni: dopo 9 mesi da svincolato accetta la sfida in Serie C
Scoperto un magazzino segreto pieno di preziose Ferrari e Porsche: erano nascoste lì da 10 anni
Scoperto un magazzino segreto pieno di preziose Ferrari e Porsche: erano nascoste lì da 10 anni
I sospetti dietro il passaggio di Hamilton alla Ferrari: "Sa qualcosa che dall'esterno non si vede"
I sospetti dietro il passaggio di Hamilton alla Ferrari: "Sa qualcosa che dall'esterno non si vede"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni