Quando aveva lasciato la Formula 1 Nico Hulkenberg, detto ‘Hulk’, in una stories Instagram aveva pubblicato una foto di ‘Hulk’ di spalle, in una vignetta e aveva scritto: “Ci vediamo presto”. Di mesi ne sono passati otto e il tedesco sta tornando in Formula 1. Sarà lui il pilota che prenderà il posto di Sergio Perez, positivo al Covid, che salterà probabilmente entrambe le gare di Silverstone. La Racing Point gli ha già preparato il sedile. Il tedesco correrà la FP1. Le sue parole: "Stavo andando al Nürburgring per un altro progetto sportivo quando Ottmar mi ha chiamato. È stato meno di 24 ore fa, quindi è un po' surreale per me in questo momento, però mi piacciono le sfide e sicuramente questa lo è".

Hulkenberg sostituisce Perez, fuori Gutierrez

La Racing Point è una delle poche scuderie che non dispone di un pilota di riserva e per questo sono stati fatti subito due nomi quelli dei piloti della Mercedes, che fornisce i motori al team di papà Stroll, quelli di Vandoorne e di Gutierrez, che tra l’altro è messicano come Perez e ha gli stessi sponsor. Ma Gutierrez, che forse già sognava il volante, è stato fermato perché non ha la super licenza, in parole povere gli mancano i 300 chilometri che servono a tutti per correre. E così con forza si è stagliato il nome di Nico Hulkenberg, pilota tedesco che era uscito dal circus e che sperava di tornare.

Hulkenberg, lo strano incrocio con Perez e il ritorno alla Racing Point

Nico Hulkenberg, che detiene un record affatto inviabile – perché è il pilota con più gare all’attivo in Formula 1 senza essere mai salito sul podio, ha guidato per cinque anni con la Force India, prima di passare alla Renault nel 2017. La Force India è la genitrice della Racing Point, i tecnici e i meccanici grosso modo sono gli stessi e Hulkenberg in quegli anni ha avuto come compagno Perez, con lui ha battagliato e litigato e alla fine la coppia è scoppiata. ‘Hulk’ passò alla Renault, tre stagioni senza infamia e senza lode – delle buone gare, ma anche tante occasioni perse, poi è stato fatto fuori per lasciare il posto a Ocon, che lo sostituì anche alla Force India. E ora in questo strano scherzo del destino lo riporta nel circus al posto proprio di Perez.