Lewis Hamilton al termine del GP della Turchia ha conquistato il Mondiale 2020. Per il britannico si tratta del settimo titolo iridato della carriera in Formula 1 che gli permette di eguagliare il primatista Michael Schumacher che ha concluso la sua carriera nel Circus con 7 titoli iridati. Numeri alla mano con questo alloro, seppur abbia solo pareggiato i conti con il Kaiser, Lewis Hamilton è diventato il pilota più vincente della storia della Formula 1.

Settimo titolo iridato come Michael Schumacher ma più GP vinti

Se è vero che entrambe le due leggende del campionato automobilistico a ruote scoperte più prestigioso al mondo hanno lo stesso numero di titoli iridati in bacheca è anche vero che il pilota britannico della Mercedes, dopo essersi preso il record di pole position, durante questa stagione ha superato il tedesco ex Ferrari per numero di gran premi vinti in Formula 1. E inoltre dopo aver sorpassato Michael Schumacher per numero di GP e chilometri in testa, entro il termine della stagione l'inglese batterà anche quello di giri trascorsi in testa nelle gare della classe regina.

I record del Kaiser nel mirino di Lewis Hamilton

Ci sono però ancora due record che sono appannaggio del pilota tedesco e che mettono lasciano spazio al dibattito tra chi tra i due sia il pilota più vincente della storia della Formula 1. Si tratta della graduatoria che riguarda i giri più veloci ottenuti e quella che riguarda gli hat-trick (pole position, migliore giro e vittoria nello stesso gran premio) dove Michael Schumacher è ancora in testa e non potrà essere raggiunto, almeno in questa stagione. Lewis Hamilton però, salvo clamoroso ritiro (al momento non preso in considerazione), avrà tutto il tempo nel 2021 per mettere dietro il Kaiser anche in queste classifiche per sciogliere qualsiasi dubbio su chi sia il pilota di Formula 1 più vincente di tutti i tempi.