394 CONDIVISIONI
3 Dicembre 2021
16:55

“La pelle si ustiona”: Max Biaggi rivela cosa si prova a 470 km/h in sella ad una moto

Dopo aver raggiunto i 470 km/h e battuto 21 record mondiali, il pilota italiano Max Biaggi racconta cosa si prova a correre a quelle velocità in sella ad una moto elettrica.
A cura di Michele Mazzeo
394 CONDIVISIONI

Anche per uno abituato a sfrecciare da tutta una vita ad elevate velocità come il quattro volte campione del mondo della 250cc Max Biaggi, avvicinarsi ai 500 km/h in sella ad una moto è un'esperienza incredibile in cui si provano sensazioni mai provate prima. "Fa impressione" come ha raccontato lo stesso 50enne romano dopo aver raggiunto i 455 km/h (470 km/h il picco massimo registrato) sulla moto elettrica Voxan Wattman battendo così ben 21 differenti record mondiali di velocità.

Già perché quello che succede a quelle pazzesche velocità è qualcosa di mai provato prima, qualcosa che solo chi ha il coraggio, la giuste dose di follia e i mezzi necessari può vivere, qualcosa che nemmeno ti aspetti: "Quando mi proposero questa sfida, due anni fa, non pensavo affatto che una moto a propulsione elettrica potesse viaggiare tanto forte – ha infatti detto Max Biaggi in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera –. La mia scala di valori era fatta di motori tradizionali con un tot di cavalli e un suono conseguente. Quindi si tratta di una esperienza inattesa e diversa che richiede una attitudine specifica per filare su tratti rettilinei".

Un'esperienza che richiede anche una preparazione fisica incredibile dato che sia la vista che il corpo a quelle velocità sono messe a dura prova: "Ci siamo spinti nei pressi dei 500 chilometri orari – ha poi raccontato il Corsaro dopo la straordinaria impresa realizzata in California –. Anche per un pilota abituato a viaggiare oltre i 300 fa impressione, l’occhio umano non percepisce più le immagini nitidamente, la vista si riempie di pixel. Guardi in avanti ma non vedi più come servirebbe. La tuta – ha poi aggiunto il Corsaro –, pur essendo aderente al massimo, comincia a vibrare, brucia, ustiona la pelle".

Un'esperienza estrema dunque, ed è per questo che secondo lo stesso Max Biaggi in futuro sarà difficile spingersi oltre e superare quanto già fatto: "Non credo sia possibile inoltrarsi oltre. Questo è davvero limite estremo" ha infatti detto in conclusione il 50enne romano.

394 CONDIVISIONI
Valentino Rossi al GT World Challenge Europe con Audi, quando correrà e come funzionano le gare
Valentino Rossi al GT World Challenge Europe con Audi, quando correrà e come funzionano le gare
Il desiderio di Valentino Rossi e Francesca Sofia Novello: "Dopo la bimba avremo un solo tentativo"
Il desiderio di Valentino Rossi e Francesca Sofia Novello: "Dopo la bimba avremo un solo tentativo"
Impresa di Petrucci alla Dakar nella tappa più lunga: un calcio alla sfortuna nel deserto
Impresa di Petrucci alla Dakar nella tappa più lunga: un calcio alla sfortuna nel deserto
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
278
2
F. Bagnaia Ducati
Ducati
252
3
J. Mir Suzuki
Suzuki
208
4
J. Miller Ducati
Ducati
181
5
J. Zarco Ducati
Ducati
173
Pos.
Team
Punti
1
Ducati
357
2
Yamaha
309
3
Suzuki
240
4
Honda
214
5
Ktm
205
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni