1.494 CONDIVISIONI
28 Maggio 2022
19:12

Hamilton sventola bandiera rossa: “Sono un tifoso della Ferrari, se potessi sosterrei Leclerc”

Lewis Hamilton incorona Leclerc, è il suo preferito. Il pilota della Mercedes esalta il monegasco e la Rossa di Maranello per quanto visto in questa stagione: “Io sosterrei Charles, sono un fan della Ferrari”.
A cura di Fabrizio Rinelli
1.494 CONDIVISIONI

Lewis Hamilton sarà uno dei grandi protagonisti del Gp di Formula 1 a Montecarlo. L'appuntamento più glamour del Mondiale che più volte ha visto protagonista il sette volte campione iridato che attualmente però è sesto in classifica a 64 punti dietro l'attuale leader Max Verstappen in sole sei gare, ed è stato superato dal compagno di squadra George Russell che lo precede di 28 punti. Sono tante le difficoltà che sta attraversando Hamilton in questo 2022 – solo ottavo in griglia di partenza dopo una qualifica problematica – ed è ben consapevole che quest'anno possa essere difficile vincere il titolo, ma non molla: "Certo che ci credo. Non è solo una questione di record, di titoli sportivi".

In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, il pilota britannico però sottolinea: "Probabilmente non vincerò il titolo, ma io provo lo stesso piacere di gareggiare di quando ho iniziato". Nel corso dell'intervista, in cui Hamilton parla anche dei problemi della Formula 1 e di alcuni cambiamenti che si dovrebbero apportare per migliorarla sotto diversi aspetti, ha sottolineato anche il suo punto di vista sulla vittoria finale del Mondiale. Ormai sembra essere una lotta a due tra Charles Leclerc e Max Verstappen, e di questo Hamilton ne è sicuro e ha un'idea ben precisa: "Charles è fortissimo". Come si è visto ancora una volta in qualifica, anche a Montecarlo, con il pilota Ferrari assoluto dominatore.

Hamilton stupisce tutti e oltre a sottolineare il fatto che comunque anche la Mercedes oltre a Ferrari e Red Bull possa dire la sua, evidenzia proprio le capacità e le caratteristiche del pilota della Rossa pronto a mettersi in mostra proprio davanti al proprio pubblico: "La Ferrari ha dimostrato di sapere creare una grande macchina. E poi Charles è fortissimo". Sembra essere quasi un passaggio di consegne tra lui e il monegasco e nelle sue parole traspare una certa ammirazione per il suo modo di guidare, contrariamente a colui il quale lo scorso anno gli ha ‘scippato' l'ottavo titolo mondiale.

"Aggiungo una cosa – sostiene Hamilton all'improvviso – se potessi sedermi insieme ai tifosi laggiù, io sosterrei Charles. Sono un fan della Ferrari". Parole che inevitabilmente suonano come uno spunto perfetto per porre la domanda da un milione di dollari su un suo possibile approdo proprio alla Rossa di Maranello per concludere la sua straordinaria carriera in Formula 1: "Certo che sarebbe stato bello correre per la Ferrari durante la mia carriera, ma la Mercedes è la mia famiglia, sarò per sempre un pilota Mercedes, come lo è stato Stirling Moss". Hamilton non lascerà dunque mai la Mercedes ma sappiamo già che in duello testa a testa con Verstappen farà il tifo per la Rossa e per Leclerc a cui sembra voler quasi consegnare lo scettro.

1.494 CONDIVISIONI
A Interlagos l’ultima follia della Ferrari, Leclerc si ribella: gesto di rabbia e polemica
A Interlagos l’ultima follia della Ferrari, Leclerc si ribella: gesto di rabbia e polemica
Pole di Verstappen, prima fila tutta Red Bull al Gp Abu Dhabi: la Ferrari c'è, Leclerc è terzo
Pole di Verstappen, prima fila tutta Red Bull al Gp Abu Dhabi: la Ferrari c'è, Leclerc è terzo
Leclerc ignorato dalla Ferrari, prima supplica il muretto e poi esplode in radio:
Leclerc ignorato dalla Ferrari, prima supplica il muretto e poi esplode in radio: "Mamma mia!"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
454
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
308
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
305
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
275
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
246
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
759
2
Ferrari
554
3
Mercedes
515
4
Alpine
173
5
McLaren
159
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni