Dopo la cancellazione del GP d’Australia a poche ore dalla prima sessione di prove libere a causa del primo caso di contagio da Coronavirus nel paddock, il calendario del campionato Mondiale di Formula 1 2020 dovrà ancora fare i conti con l’emergenza sanitaria globale legata alla diffusione del CoVid-19 (qui gli aggiornamenti in tempo reale con le ultime notizie dall’Italia e dall’estero).

Formula 1: dopo l’Australia salta anche il Bahrain per il CoVid-19? Annuncio atteso a ore

A ore infatti si attende una decisione da parte della Fia e della stessa Formula 1 in merito all’imminente GP del Bahrain, in programma nel prossimo week end sul circuito di Al Sakhir. La precauzione, già presa, di disputare la gara a porte chiuse non sembra bastare affinché tutto proceda regolarmente con la gran parte degli uomini McLaren, attualmente in quarantena a Melbourne, che non avranno la possibilità di raggiungere lo Stato mediorientale. Ma, scuderia britannica a parte, anche le maggioranza dei restanti 9 team pare abbia già esternato, nella riunione straordinaria di ieri, la volontà di non disputare la corsa bahrenita. Ci si aspetta quindi che a stretto giro di posta arrivi l’annuncio della cancellazione o del rinvio a data da destinarsi del GP del Bahrain.

Misure ‘anti-Coronavirus’: chance quasi azzerate anche per il GP del Vietnam

Ancora meno chance ci sono al momento per il GP del Vietnam che, secondo il calendario originale, si sarebbe dovuto svolgere ad Hanoi nel week end del 5 aprile. Chase Carey, ceo di Liberty Media e della Formula 1, è stato lì negli ultimi giorni per trovare un possibile accordo con le autorità locali, gli organizzatori del gran premio e gli sponsor, ma date le aspre restrizioni “anti-Coronavirus” (che riguardano non solo Italia, Cina, Corea del Sud, Iran e Giappone, ma anche tutti coloro i quali provengono dall’Europa) messe in campo dal Paese asiatico risulta al momento quasi impossibile che il primo storico GP del Vietnam vada in scena (almeno nella data stabilita in precedenza).

L’emergenza sanitaria si allarga a tutta Europa: a rischio anche i GP di Olanda, Spagna e Monaco

Con il GP della Cina già rinviato in precedenza, dunque sembra che una prima possibile data di inizio del campionato Mondiale di Formula 1 2020 sia quella del 5 maggio, data in cui è programmato il GP d’Olanda sul rinnovato circuito di Zandvoort. Ma con le crescenti preoccupazioni sulla diffusione della pandemia in tutta Europa nelle prossime settimane, la Formula 1 potrebbe dover optare per l’annullamento delle tappe in Olanda (3-5 maggio), Spagna (8-10 maggio) e Monaco (21-24 maggio).

F1, il boss Carey: “Quando inizierà il Mondiale 2020? Non abbiamo risposta, navighiamo a vista”

A tal proposito arrivano, direttamente da Melbourne, le parole del numero uno della Formula 1, Chase Carey, che ha dichiarato: “Quando comincerà il Mondiale 2020? Tutti vogliono una risposta e ci piacerebbe avere una risposta. Ma penso che non puoi forzare una risposta per qualcosa a cui in questo momento non hai una risposta”. Aumentando le incertezze, dunque, ma conscio che si tratti di una situazione fluida: “Adesso dobbiamo solo continuare a fare quello che stiamo facendo, rivolgendoci a tutti gli esperti del mondo in materia – ha continuato il boss della F1 -.Chiaramente siamo uno sport globale. E quindi non stiamo solo affrontando un problema per singolo Paese, stiamo affrontando una serie di complessità. E dobbiamo continuare a trattarle in base a come si evolve la situazione”.

L’opzione: campionato ‘ridotto’ e via da Baku a giugno

Con anche le prime gare europee in bilico dunque, ad oggi, pare che la data più probabile per l’inizio di un Mondiale di Formula 1 in formato ridotto sia quella del 7 giugno, quando il Circus dovrebbe essere di stanza a Baku per il GP dell’Azerbaijan. Anche se al momento è impossibile fare pronostici dato che anche il Paese azero ieri ha registrato il primo decesso a causa del Coronavirus. Dunque, per sapere con certezza se e dove prenderà il via la nuova stagione di Formula 1 non ci rimane che attendere gli sviluppi della situazione inerente l’emergenza sanitaria globale in costante evoluzione.

Il calendario della Formula 1 2020 ad oggi

3 maggio – GP d’Olanda
10 maggio – GP di Spagna
24 maggio – GP di Monaco
7 giugno – GP dell’Azerbaijan
14 giugno – GP del Canada
28 giugno – GP di Francia
5 luglio – GP d’Austria
19 luglio – GP di Gran Bretagna
2 agosto – GP d’Ungheria
30 agosto – GP del Belgio
6 settembre – GP d’Italia
20 settembre – GP di Singapore
27 settembre – GP di Russia
11 ottobre – GP del Giappone
25 ottobre – GP degli Stati Uniti
1 novembre – GP del Messico
15 novembre – GP del Brasile
29 novembre – GP di Abu Dhabi

Da stabilire: GP della Cina, GP del Bahrain, GP del Vietnam (rinviati)