121 CONDIVISIONI
Covid 19
28 Febbraio 2020
11:12

Coronavirus, il Salone auto di Ginevra fa dietrofront: l’esposizione 2020 annullata per l’emergenza

Annullata l’edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra che si sarebbe dovuta tenere nella città svizzera dal 5 al 15 marzo. Gli organizzatori costretti al dietrofront dalla decisione del governo svizzero di vietare tutti gli eventi pubblici con oltre 1.000 partecipanti a causa dell’emergenza Coronavirus.
A cura di Michele Mazzeo
121 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il Salone dell'Auto di Ginevra 2020 è stato annullato a seguito della decisione del Governo svizzero di vietare tutti gli eventi pubblici con oltre 1.000 partecipanti a causa dell’emergenza Coronavirus scoppiata in Italia (qui tutti gli aggiornamenti con le ultime notizie) e ormai anche nei Paesi limitrofi come quello elvetico.

Coronavirus: annullato il Salone dell'Auto di Ginevra 2020

Dietrofront dunque da parte degli organizzatori che solo due giorni fa avevano confermato l’evento dopo l’ufficializzazione del primo caso di contagio da Covid-19 riscontrato in Svizzera. La novantesima edizione dell'esposizione, che attira tradizionalmente al Palaxpo di Ginevra migliaia di persone, avrebbe dovuto aprire al pubblico dal 5 al 15 marzo. Una brutta tegola quindi per l’esposizione automobilistica più famosa d’Europa che verrà quindi rinviata a data da destinarsi. Non sono, infatti, ancora note le date ma è evidente che, solo dopo che l’emergenza sanitaria si sarà placata, verrà discussa l'eventuale nuova tempistica.

Già tante le defezioni prima dell'annullamento

Gli organizzatori temevano un calo dei visitatori rispetto al 2019, quando già si era già registrato un calo del 9% rispetto al 2018, ma si erano comunque registrate oltre 600mila visite. Rimandate dunque le novità e curiosità del settore automotive previste per la 90a edizione dell’evento da parte delle principali Case automobilistiche internazionali. Gli espositori confermati ad oggi erano circa 150 e tra loro molte grandi case automobilistiche a livello globale. Tuttavia, a causa dell'emergenza Coronavirus erano tante anche le defezioni con Citroën, Ford, Jaguar, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Mini, Mitsubishi, Nissan, Opel, Peugeot, Subaru, Tesla e Volvo che avevano già annunciato la propria assenza.

Alfa Romeo, Alpine, Aston Martin, Audi, Bentley, Bmw, Bugatti, Cupra, Dacia, DS Automobiles, Ferrari, Fiat, Honda, Hyundai, Jeep, Kia, Lexus, Mazda, McLaren, Mercedes, Pagani, Porsche, Renault, Rimac, Seat, Smart, Skoda, Suzuki, Toyota e Volkswagen erano invece le case automobilistiche che avevano confermato la propria presenza al Salone di Ginevra 2020 prima dell'annullamento.

121 CONDIVISIONI
28246 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni