Non c'è pace per Marc Marquez nel weekend di Moto GP sul circuito di casa a Jerez, dove oggi si corre il GP di Spagna. Dopo la caduta di sabato nelle FP3, il pilota spagnolo ha concesso suo malgrado il bis anche stamattina nel warm-up in cui i team provano l'assetto da gara: il 6 volte campione del mondo ha perso il controllo della sua Honda alla Curva 4, uscendo rovinosamente di pista. La moto ne è uscita distrutta, poche conseguenze fortunatamente per Marquez, così come era accaduto ieri.

A questo punto sorge il pensiero che lo spagnolo possa avere da qualche parte nella sua mente le scorie del ricordo dell'incidente dello scorso anno – sul medesimo circuito di Jerez – che lo costrinse a saltare l'intera stagione dopo l'operazione all'omero. Marquez durante il warm-up ha perso l'anteriore della moto all'altezza della Curva 4 e la Honda gli è partita via, finendo per schiantarsi contro le protezioni. Il pilota si è poi rialzato a fatica, vista la violenza dell'impatto, ma sembra non aver riportato gravi danni.

Tanta la rabbia per lui, che dovrà risalire parecchie posizioni oggi in gara, essendosi qualificato addirittura come 20° in griglia. Ieri peraltro Marquez, dopo la prima caduta, non ricordava la dinamica dell'incidente e dove fosse. Per questa ragione è stato portato in ospedale per una TAC, che ha dato esito negativo. Nessun problema anche per il braccio, infatti stamattina era regolarmente in pista.

Nel warm-up di oggi, il migliore è stato Maverick Viñales su Yamaha davanti a Zarco su Ducati ed all'altra Yahama di Quartararo, che oggi partirà dalla pole: appuntamento alle 14 per la gara di Jerez.