2.906 CONDIVISIONI
28 Maggio 2016
17:31

Nibali, il Giro d’Italia è tuo

Il campione italiano mette il cappello sulla vittoria nella penultima tappa della ‘corsa rosa’ da Guillestre, in Francia, a Sant’Anna di Vinadio, in provincia di Cuneo. “E’ stata una giornata spettacolare, che emozione”.
A cura di Alessio Morra
2.906 CONDIVISIONI

Vincenzo Nibali ha vinto il Giro d'Italia. La penultima tappa da Guillestre, in Francia, a Sant’Anna di Vinadio, in provincia di Cuneo, ha incoronato il campione italiano che era risorto sul Colle dell'Agnello nella frazione da Pinerolo a Risoul (162 km), una delle più dure della corsa rosa con la Cima Coppi ai 2744 metri del Colle dell'Agnello. Con un'accelerata straordinaria Nibali nel finale è riuscito a vincere la resistenza dei rivali Valverde e Chaves. "E' stata una giornata spettacolare, la vittoria va al nostro gioco di squadra – ha ammesso a caldo il siciliano -. Senza i miei compagni, forse, non sarei riuscito in questa impresa. E' stata una tappa fantastica. Oggi, ai -5 dal Colle della Lombarda, scalpitavo per partire perché stavo meglio di tutti: ho detto a Scarponi di accelerare, ho avuto un grande aiuto da Kangert, poi sono andato a tutta fino all'arrivo".

L'impresa della 19a tappa – La giornata di ieri sembrava avesse già il suo padrone, ovvero la maglia rosa Steven Kruijswijk: l’olandese era primo in classifica e poteva vantare ben tre minuti di vantaggio sul secondo, il colombiano Chaves, e addirittura cinque minuti su Vincenzo Nibali. Tutto deciso? Niente affatto, perché l'orgoglio dell'italiano ha ribaltato i rapporti di forza facendo una gara d'attacco e strappando la vittoria di tappa con arrivo a Risoul, lasciando alle spalle il rivale sudamericano e lo stesso Kruijswijk  che è caduto e ha perso altro tempo prezioso.

Poderoso Nibali – Nella tappa odierna Nibali ha sferrato l'attacco decisivo a quindici chilometri dal termine. La prima accelerata ha messo ko Kruijsijk. Lo ‘squalo' poi accelera ancora e dà la paga pure a Valverde e Chaves, che rapidamente perde terreno pure sul trentaseienne spagnolo. Sulla sua strada il siciliano trova il compagno di squadra Kravert, che letteralmente lo aspetta, gli dà una mano e lo fa rifiatare prima dell'ultimo infinito chilometro. Dopo il Gran Premio della Montagna Nibali stacca pure il compagno di squadra e progressivamente i suoi rivali, a cui si è aggiunto anche Uran. Mentre Tamaree prosegue temerario e solitario verso la prestigiosa vittoria tappa, Nibali guadagna ancora terreno sui rivali, che sono lontani quasi un minuto. Nel finale il campione italiano arranca e perde qualche secondo su Valverde, che con un poderoso finale si avvicina parecchio, ma non basta. Chaves prende più di un minuto e mezzo. Il Giro è dello ‘Squalo'. Valverde e Chaves si complimentano con il siciliano, che ha compiuto un'impresa incredibile ed in sole due tappe è riuscito a ribaltare una situazione che pareva davvero disperata. Bravo Vincenzo.

I trionfi dello ‘Squalo' – Vincenzo Nibali ha rinverdito la tradizione del ciclismo italiano, che negli ultimi vent'anni è riuscito a vincere solo con Pantani. Il messinese è riuscito in pochi anni a conquistare tutte e tre le grandi classiche. Nel 2010 si impose nella Vuelta, il primo successo in una corsa a tappe. Poi è arrivato il primo trionfo al Giro, nel 2013. Mentre la consacrazione internazionale è arrivata nel 2014 quando da grande campione Nibali è riuscito a vincere per la prima volta il Tour de France. Impresa epocale anche per il nostro ciclismo, che negli ultimi cinquant'anni è riuscito a vincere la ‘Grand Boucle' solo con lo ‘Squalo' e il ‘Pirata' Pantani. Adesso è arrivato il bis nella novantanovesima edizione della ‘Corsa Rosa'.

2.906 CONDIVISIONI
Caos Italia nel ciclismo, il ct Davide Cassani via dalle Olimpiadi: "Parlerò al mio rientro"
Caos Italia nel ciclismo, il ct Davide Cassani via dalle Olimpiadi: "Parlerò al mio rientro"
"Italia Bella Ciao", il telecronista arabo esulta dopo il rigore di Jorginho
"Italia Bella Ciao", il telecronista arabo esulta dopo il rigore di Jorginho
3.656 di Sport Viral
Italia campione d'Europa: gli azzurri sono tornati a Roma, festa nella capitale
Italia campione d'Europa: gli azzurri sono tornati a Roma, festa nella capitale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni