Domenico Pozzovivo, ciclista 37enne del team Bahrain-Merida, mentre si stava allenando nei pressi di Cosenza è stato investito da una vettura. L'atleta stava percorrendo la strada che conduce a Laurignano, frazione di Dipignano, quando a un incrocio un'automobile, una Fiat Grande Punto, lo ha investito. Rapidamente è intervenuto il 118, stabilizzato e immobilizzato il corridore ha riportato fratture al braccio e alla gamba. Il ciclista non ha mai perso conoscenza. Pozzovivo sarà obbligato a dare forfait alla Vuelta, la grande corsa a tappe spagnola. Un duro colpo per questo atleta che dopo aver fatto da gregario a Nibali sarebbe stato uno dei leader della sua squadra e avrebbe puntato al successo finale.

L'incidente di Domenico Pozzovivo

Certamente non è un'annata fortunata per il ciclista italiano che lo scorso aprile era stato vittima di una caduta alla Freccia Vallone, Pozzovivo, storico gregario dello ‘Squalo' Vincenzo Nibali, era stato costretto a finire sotto i ferri per un intervento maxillofacciale. Oggi, come riportato da quicosenza.it, mentre percorreva la strada che porta a Laurignano è stato investito, adesso è all'ospedale civile dell'Annunziata per ulteriori accertamenti clinici.

Chi è Domenico Pozzovivo

Nato a Policoro in Basilicata nel novembre del 1982, Pozzovivo ha iniziato a correre da giovane, nel 2005 è diventato professionista. Corridore più portato per le corse a tappe, ha vinto una tappa del Giro d'Italia nel 2012, nella corsa ‘rosa' ha ottenuto due volte il 5° e una volta il 6° posto e in altre tre occasioni è riuscito a collocarsi tra i primi dieci della classifica generale. Diciottesimo come miglior risultato al Tour, nel 2013 è arrivato sesto alla Vuelta. Anche nelle gare da un giorno è riuscito a chiudere tra i primi cinque nella Liegi-Bastogne Liegi e nel Giro della Lombardia.