Il Verona batte la Juventus 2-1 nell'anticipo delle 20.45 del sabato della ventitreesima giornata di Serie A. Risultato a sorpresa al Bentegodi, con i gol di Borini e Pazzini su calcio di rigore, che ribaltano la rete del solito Cristiano Ronaldo. Una mazzata per la formazione di Sarri che esce con le ossa rotte dal campo dell'organizzatissima squadra di Juric. Un ko che inevitabilmente fa sorridere Inter e Lazio: i nerazzurri vincendo il derby potrebbero raggiungere i bianconeri, mentre la Lazio battendo il Parma potrebbe portarsi a meno uno.

Kumbulla, gol annullato con il Var. Pali per Douglas Costa e Ronaldo

A sorpresa Sarri punta su Higuain e non su Dybala, come s’ipotizzava alla vigilia nel tridente con Ronaldo e Douglas Costa. Juric invece risponde con Pessina e Zaccagni a sostegno di Borini. Primi 35’ tutti di marca gialloblu, con occasioni a ripetizione e un gol annullato col Var a Kumbulla per un fuorigioco millimetrico. La Juventus va a sprazzi e colpisce due pali con Douglas Costa prima e Ronaldo poi, prima di vivere un finale di primo tempo all’arrembaggio, approfittando anche del fisiologico calo degli scaligeri.

Borini e Pazzini, ribaltano Cristiano Ronaldo

Nella ripresa il match aumenta d'intensità con la Juventus che sembra voler accelerare. La prima svolta della partita arriva al 65′ grazie a Cristiano Ronaldo: azione ubriacante da parte del centravanti che s'invola verso la porta avversaria, e dopo aver disorientato un avversario batte con freddezza Silvestri. Match che sembra in discesa per la formazione di Sarri, che però si complica la vita da sola dopo il ko per infortunio di Douglas Costa, sostituito da Ramsey (con Dybala che subentra a Higuain) un errore di Pjanic spiana la strada a Borini che supera Szczsesny per il gol del pareggio. La partita resta viva, con i gialloblu che continuano a spingere fino al minuto 87′ quando sugli sviluppi di un'azione offensiva viene sanzionato, con il Var, un fallo di mano di Bonucci in area. Calcio di rigore che Pazzini (subentrato a Zaccagni) non sbaglia, facendo esplodere il Bentegodi.

Il tabellino di Verona-Juventus

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Miguel Veloso (58′ Verre), Lazovic (79′ Dimarco); Pessina, Zaccagni (70′ Pazzini); Borini. All. Juric
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur (82′ De Sciglio), Pjanic, Rabiot; Douglas Costa (72′ Ramsey), Higuain (59′ Dybala), Ronaldo. All. Sarri
Ammoniti: Alex Sandro, Lazovic, Pessina, Dybala
Marcatori: 65′ Ronaldo (J), 76′ Borini (V), 86′ rig. Pazzini (V)