6 Giugno 2022
16:09

Tifoso muore d’infarto alla Bombonera: il medico del Boca prova a salvarlo, ma non c’è nulla da fare

La tragedia si è consumata nei minuti precedenti la gara di campionato tra il Boca e l’Arsenal: il medico sociale degli xeneizes ha provato la rianimazione sul posto, invano. Il Boca Juniors ha annullato tutti i festeggiamenti per l’ultimo trofeo vinto.
A cura di Alessio Pediglieri

Tragedia alla Bombonera, nel giorno in cui il Boca Junior aveva deciso di festeggiare insieme ai propri tifosi l'ultima Copa de la Liga, poco prima della partita di campionato contro l'Arsenal. Tutto pronto per il classico bagno di folla in una cornice spettacolare da tutto esaurito per l'occasione. Eppure, alla fine, non c'è stato alcunché di gioioso per l'improvviso malore di un tifoso sugli spalti, deceduto poco dopo: Hugo Jorge Núñez, un 67enne di Villa Pueyrredón che soffriva di problemi cardiaci, è stato vittima di un infarto.

Che qualcosa non stesse andando nel verso giusto ci si è accorti quasi subito. Mentre le due squadre erano appena entrate in campo per l'ultimo giro di ricognizione prima del fischio di inizio, in tribuna centrale si è assistito ad un improvviso strano movimento sugli spalti: Dario Benedetto, attaccante del Boca Juniors, è stato il più attento di tutti e si è accorto della situazione, avvisando immediatamente Ruben Argemi, il medico della squadra. Indicando la zona dello stadio, il giocatore ha parlato velocemente con il medico che subito dopo si è recato nel settore, scavalcando i cartelloni pubblicitari e le transenne. Pochi istanti dopo Argemi ha provato a rianimare lo spettatore, purtroppo senza fortuna: il tifoso, colpito da arresto cardiaco, è morto sul posto.

"Dal club ci rammarichiamo profondamente per l'episodio e accompagniamo la famiglia e gli amici in questo triste momento" ha scritto poco più tardi il Boca Juniors attraverso i propri profili ufficiali, mostrando massima attenzione al dramma accaduto poco prima allo stadio, in segno di vicinanza e rispetto. Lo stesso club aveva deciso per lo stesso motivo di fermare qualsiasi tipo di festeggiamento per l'ultimo trofeo vinto, prima della gara contro l'Arsenal. Oscar Exequiel Zeballos, attaccante del Boca Juniors, ha voluto dedicare il successo proprio al tifoso scomparso: "Siamo un gruppo unito, diamo il meglio per la squadra, dedichiamo questa vittoria al tifoso scomparso, siamo molto dispiaciuti".

Audero e il Var salvano la Sampdoria: la Reggina di Inzaghi esce con onore dalla Coppa Italia
Audero e il Var salvano la Sampdoria: la Reggina di Inzaghi esce con onore dalla Coppa Italia
Passarella rassicura sulle sue condizioni di salute e contrattacca:
Passarella rassicura sulle sue condizioni di salute e contrattacca: "Speculazioni sul mio nome"
Si chiama Alessia Russo, non è italiana e ha segnato il gol dell'anno: un colpo di genio
Si chiama Alessia Russo, non è italiana e ha segnato il gol dell'anno: un colpo di genio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni