Salta un'altra panchina in Serie B. Il Cosenza attraverso una nota ufficiale, ha formalizzato l'esonero di Piero Braglia. Il club calabrese ha deciso di rimuovere dall'incarico il tecnico dopo il ko contro il Benevento, quinto consecutivo in campionato. Una scelta sofferta per i vertici rossoblu che vogliono provare a dare la proverbiale scossa alla squadra. L'erede di Braglia sarà Bepi Pillon, reduce dall'esperienza dello scorso anno al Pescara.

Cosenza, ufficiale l'esonero di Piero Braglia

"La Società Cosenza Calcio comunica di avere sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il Sig. Piero Braglia. Al tecnico protagonista della promozione in Serie B, che ha collezionato 107 panchine in rossoblù, vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto negli ultimi anni". Con questa nota il club rossoblu ha ufficializzato la separazione con il tecnico, che paga le cinque sconfitte consecutive, culminate nel ko interno contro la capolista Benevento. La terzultima posizione in classifica ha fatto suonare il campanello d'allarme in casa calabrese, con la dirigenza che ha deciso di cambiare, salutando l'allenatore protagonista nella scorsa annata della cavalcata culminata nella promozione nel campionato cadetto attraverso la vittoria dei playoff.

Cosenza, Bepi Pillon il nuovo allenatore

Chi sarà il successore dell'esperto Piero Braglia? Il Cosenza per l'eredità di Braglia ha scelto Bepi Pillon. L'allenatore reduce da un'esperienza a Pescara nella scorsa stagione, nella giornata di oggi ha incontrato i vertici calabresi, per definire l'intesa sul nuovo contratto. Toccherà a lui risollevare le sorti di una squadra che ha bisogno di un'iniezione di fiducia, dopo le cinque sconfitte consecutive.