La Roma perde Chris Smalling. Il difensore inglese ha riportato un infortunio al ginocchio sinistro e probabilmente ha chiuso in anticipo il 2019 calcistico. L'ex del Manchester United salterà le partite con il Wolfsberger di Europa League e quelle di campionato con la Spal e la Fiorentina. Nell'allenamento odierno oltre al difensore centrale, che i Red Devils rivogliono, ha subito un infortunio anche Lorenzo Pellegrini, che sarà assente nell'ultima gara dei giorni di Europa League.

Infortunio per Chris Smalling

Smalling, che è stato il miglior centrale di tutta la Serie A, non potrà essere schierato dal tecnico Fonseca nelle prossime settimane. Durante l'allenamento Smalling ha riportato un trauma contusivo-distrattivo al ginocchio sinistro. Nelle prossime ore il calciatore effettuerà gli esami strumentali e solo in quel momento si capirà l'esatta natura del problema e si conoscerà l'entità dello stop. Ma è quasi certa la sua assenza pure per il match con la Spal. Un problema in più per l'ex allenatore dello Shakhtar che nel prossimo turno di campionato mancherà anche Mancini, squalificato per un turno come Diawara.

Problemi anche per Lorenzo Pellegrini

Smalling non è stato l'unico giocatore della Roma a subire un infortunio nella giornata odierna. Perché è finito ai box anche Lorenzo Pellegrini. Il centrocampista, che nell'ultima di campionato ha indossato la fascia di capitano, ha riportato un trauma contusivo al piede e non sarà a disposizione per il match tra Roma e Wolfsberger, ma Fonseca è fiducioso e pensa di averlo in squadra in occasione di Roma-Spal, match in programma alle ore 18 domenica 15 dicembre. Pellegrini vuole essere della partita e Fonseca lo spera, anche perché con le squalifiche di Mancini (spesso utilizzato in posizione più avanzata) e Diawara la Roma si ritrova con solo centrocampista a disposizione, l'altro è Veretout. E l'eventuale assenza di Pellegrini metterebbe nei guai il club giallorosso.