Robin Van Persie ha lasciato l'attività al termine della scorsa stagione. L'attaccante olandese non è più un giocatore professionista, ma non ha lasciato il mondo del calcio. Adesso l'ex Arsenal entrerà nello staff tecnico di Dick Advocaat e allenerà, per un giorno a settimana, gli attaccanti del Feyenoord, che di sicuro potranno imparare tantissimo da un grande bomber come è stato Van Persie, autore di oltre 300 gol in carriera.

Van Persie allenatore degli attaccanti del Feyenoord

Ritorno a tutti gli effetti nel mondo del calcio per Robin Van Persie che farà parte dello staff tecnico di Dick Advocaat, navigatissimo allenatore giramondo, che lo ha voluto con sé per un giorno a settimana. Van Persie dovrà insegnare agli attaccanti del Feyenoord, che quest'anno sta disputando un'ottima stagione, come si fa a fare gol, ma gli spiegherà anche i movimenti giusti da adottare in ogni momento della fase offensiva. Grande attenzione la porrà nei confronti di Robert Bozenik, ventenne attaccante slovacco di grande talento.

La carriera di Robin Van Persie

Ha avuto una carriera eccezionale Robin Van Persie che ha giocato tantissimo in Premier League, e che spesso ha sfiorato la Serie A (si era parlato in momenti diversi della Juventus per lui). RVP ha segnato oltre 300 gol in carriera, 50 con la maglia della nazionale olandese, con cui ha disputato la finale dei Mondiali 2010 e ha conquistato il terzo posto in quelli del 2014. Con il Feyenoord ha iniziato e chiuso la carriera, nel mezzo oltre un decennio in Premier League, con l'Arsenal è diventato un grandissimo bomber – 30 reti in 38 partite nel 2011-2012, il suo campionato migliore. Con il Manchester United ha vinto la Premier League del 2013, l'ultima della lunga era Ferguson. Ha giocato anche in Turchia, due stagioni con il Fenerbahce.