Il 3-0 del Paris Saint Germain, che consente ai francesi di accedere alla loro prima finale di Champions League della storia del club, è stato un autentico spettacolo. Nel vero senso della parola dato che i giocatori parigini non hanno di certo voluto far mancare il loro entusiasmo, la felicità, per il traguardo conquistato. Al termine del successo sul Lipsia in semifinale, infatti, i giocatori hanno messo in scena una vera e propria festa. Dal pullman che dallo stadio li ha ricondotti in hotel, fino al suo ingresso.

Mattatore assoluto è stato Neymar che, al pari dei vari Di Maria e Kurzawa, hanno pubblicato stories e foto su Instagram dei festeggiamenti per gran parte della nottata. Dal Portogallo a Parigi, un unico filo conduttore, con un festa che per molti è sembrata anche esagerata (ci sarà ancora la finale da vincere…). Non vogliamo infatti immaginare cosa succederà se il Psg dovesse conquistare il titolo. Nella notte, per le vie di Parigi, la festa per celebrare l'accesso alla finale di Champions da parte del Psg, è stata a tratti anche eccessiva, degenerata per certi versi e arginata a stento dall'intervento delle forze dell'ordine.

Neymar mattatore della festa Psg durante la notte

Un Psg scatenato in tutti sensi. Non solo in campo, con la conquista della finale di Champions League dopo aver strapazzato, 3-0, il Lipsia, ma anche fuori. Al termine della gara con a capo Neymar, il Psg ha iniziato i festeggiamenti come se la coppa dalle grandi orecchie fosse già nelle proprie mani. Mattatore indiscusso, Neymar. E' sceso dal pullman che ha accompagnato la squadra dallo stadio all'hotel, con una cassa che faceva da sottofondo musicale ai balli tra compagni di squadra. I video pubblicati su Instagram durante la notte sono stati tantissimi.

Un entusiasmo che si è inevitabilmente trasferito nella stessa città di Parigi dove i festeggiamenti sono anche andati un pò fuori controllo con le forze dell'ordine che hanno fatto fatica ad arginare l'eccessivo entusiasmo dei tifosi per le vie parigine. Nella notte sono state tratte in arresto ben 36 persone responsabili di furti e violenze. Tra gli indagati, 14 sono accusati di "violenza" sulla polizia e 17 sono sospettati di "furti aggravati", soprattutto nei negozi del quartiere intorno agli Champs-Elyse'es.