181 CONDIVISIONI
27 Aprile 2022
12:15

Morte Emiliano Sala, il maxi risarcimento da 95 milioni al Cardiff è una bufala: “Tutto falso”

A oltre tre anni di distanza dalla tragedia che vide morire in un incidente aereo l’attaccante argentino, continua l’infinita disputa legale tra Cardiff e Nantes.
A cura di Alessio Pediglieri
181 CONDIVISIONI

Nei giorni scorsi è tornato ancora una volta sulle prime pagine dei giornali l'annosa diatriba tra il Nantes e il Cardiff, le due società che si stanno ancora contendendo le responsabilità per la morte di Emiliano Sala, deceduto durante il trasferimento dalla Francia in Galles nella notte del 21 gennaio 2019. A distanza di oltre tre anni dal terribile incidente, l'attaccante argentino non può ancora riposare in pace, vittima suo malgrado di una infinita disputa legale ed economica tra richieste di danni e risarcimenti, L'ultimo, della cifra monstre da 95 milioni di euro che è rimbalzato su tutti i giornali, si è però rivelato una bufala.

A gettare benzina sul fuoco ci hanno pensato i tabloid inglesi, in primis il "The Sun" e poi, a ruota, il "Daily Mirror" che hanno sostenuto la tesi secondo cui il Cardiff aveva ufficialmente chiesto al Nantes un maxi risarcimento economico della cifra astronomica di 95 milioni di euro per la morte di Emiliano Sala. Il motivo? La stampa anglosassone ha spiegato che la richiesta arrivava a fronte della retrocessione dello stesso Cardiff che in quell'anno, nel 2019, finì in Championship. Secondo i tabloid, il club gallese avrebbe imputato al mancato trasferimento dell'attaccante argentino la retrocessione dei Bluebirds, con una devastante conseguente perdita economica in termini di diritti tv, pubblicità e sponsorizzazioni.

Una notizia che ha subito fatto il giro del mondo e che a fronte della stessa la società gallese si è ritrovata a dovere smentire ufficialmente e a tacciarla come una vera e propria "Fake news" e che si aggiunge ad altre indiscrezioni, a volte incontrollate, sul povero ragazzo: "Il Cardiff City FC desidera chiarire che non c'è nulla di vero negli articoli di stampa di oggi relativi a una richiesta di risarcimento avanzata contro l'FC Nantes" ha scritto la società in una nota apparsa sul sito e poi rilanciata su tutti gli account social. "Le supposizioni che sono state fatte possono essere del tutto respinte come falsità".

Il Cardiff ha sempre ritenuto il Nantes responsabile della morte di Emiliano Sala per le modalità con cui era stato organizzato il trasferimento: l'agente dell'argentino, Willie McKay, decise di utilizzare un aereo per suo conto senza alcuna autorizzazione del club gallese che ne aveva trattato il trasferimento. Una disputa legale in cui, in questi anni, non si è fatta ancora chiarezza: da un lato il Cardiff che ha sempre rispedito al mittente ogni responsabilità sulla tragedia malgrado l'accaduto fosse avvenuto quando già Sala era tecnicamente un suo giocatore, dall'altro il Nantes che sostiene di non aver più nulla a che vedere con quanto successo proprio per la cessione dell'attaccante. In mezzo, la Court of Arbitration for Sport che ha ancora sotto esame se sia proprio il Cardiff che debba pagare al Nantes i 18 milioni di euro concordati per il trasferimento del povero Sala.

181 CONDIVISIONI
Simon Biles e le ginnaste abusate chiedono un maxi-risarcimento: 1 miliardo di dollari all'FBI
Simon Biles e le ginnaste abusate chiedono un maxi-risarcimento: 1 miliardo di dollari all'FBI
Il capolavoro di Brunori a Palermo, il bomber che segna più di Immobile:
Il capolavoro di Brunori a Palermo, il bomber che segna più di Immobile: "Se sei felice, vinci"
Inghilterra-Italia a porte chiuse, il disagio di Southgate:
Inghilterra-Italia a porte chiuse, il disagio di Southgate: "Per il nostro Paese è imbarazzante"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni