La Roma ha voluto smentire le voci che sono circolate sulle visite mediche di Arkadiusz Milik e ha dato una risposta alle parole di Cristiano Giuntoli sulla trattativa tra il club giallorosso e il Napoli per il centravanti polacco. Nelle scorse ore, proprio quando sembrava tutto fatto e stava per partire il "domino di punte" che avrebbe portato Milik nella Capitale e Dzeko alla Juventus, la trattativa tra la Roma e il Napoli si è fermata e la situazione che riguarda la punta di proprietà del club campano si è bloccata. Prima si è parlato delle visite effettuate nella giornata di venerdì a St. Moritz, durante le quali sarebbe emerso qualche dubbio da parte del traumatologo svizzero Georg Ahlbäumer sulle condizioni delle ginocchia del centravanti polacco; e successivamente di una riformulazione delle condizioni di pagamento che avrebbe creato ulteriore attrito tra i due club.

Nel pre-partita di Parma-Napoli il direttore sportivo del Napoli ha parlato della situazione esprimendosi in maniera non proprio entusiasta e il club giallorosso ha voluto dare una risposta anche a questo tipo di dichiarazioni. Sono attese novità sulla trattativa nelle prossime ore.

Il comunicato

Questo il comunicato ufficiale della società capitolina sulla trattativa che riguarda Arkadiusz Milik e sulle visite mediche che ha sostenuto nel weekend:

In merito alle indiscrezioni relative alla trattativa con il Napoli per il possibile trasferimento di Arkadiusz Milik, l’AS Roma smentisce qualsiasi illazione sullo stato della trattativa e ancor di più sulle condizioni fisiche del calciatore, per il quale nutre profonda stima e rispetto.

Il Club ribadisce che non commenta mai e mai commenterà, né in una comunicazione ufficiale né in via confidenziale, lo stato di salute o la forma fisica di un calciatore tesserato di un’altra società.

Di conseguenza, l’AS Roma respinge l’attribuzione di qualunque giudizio sulle condizioni fisiche del giocatore.