124 CONDIVISIONI
9 Settembre 2021
11:48

Le nazionali lasciano macerie: Allegri costretto a non convocare tre titolari per Napoli-Juve

I cinque sudamericani della Juventus impegnati con le nazionali rientreranno in Italia solamente a poche ore dal big-match contro il Napoli. Dybala e Cuadrado saranno a Torino venerdì pomeriggio, Bentancur e i brasiliani Danilo e Alex Sandro addirittura più tardi. Difficilmente Allegri li convocherà. E c’è ancora il dubbio Chiesa.
A cura di Andrea Lucia
124 CONDIVISIONI

A due giorni dal big-match di campionato in casa del Napoli, la Juventus si ritrova in emergenza a causa del rientro tardivo dei cinque sudamericani impegnati con le nazionali in una partita delle qualificazioni al Mondiale di Qatar 2022 nella notte fra giovedì e venerdì. Per Allegri il problema maggiore riguarda i brasiliani Danilo e Alex Sandro, che torneranno in Italia addirittura sabato, il giorno stesso della partita. I due saranno impegnati a Pernambuco contro il Perù e dall'aeroporto di Recife voleranno direzione San Paolo in tre ore. Da lì a Parigi per poi rivederli a Torino praticamente a poche ore dal fischio d'inizio allo stadio Maradona di Napoli. Discorso simile per Bentancur, impegnato con l'Uruguay e pronto a prendere un volo di linea da Montevideo a Madrid. Per tutti e tre, potenziali titolari, sarà difficile comparire addirittura nella lista dei convocati. Più chances le hanno i nazionali argentini e colombiani, tra cui il portiere partenopeo Ospina.

L'albiceleste ha prenotato un volo charter con destinazione Madrid per tutti i giocatori impegnati in Europa, mentre nove club europei (Bologna, Eintracht Francoforte, Feyenoord, Fiorentina, Genk, Inter, Juventus, Napoli e Porto) si sono organizzati per riportare a Parigi e poi verso le varie destinazioni 8 colombiani e 3 cileni alla fine della partita a Barranquilla. Dybala e Cuadrado, quindi, raggiungeranno Torino già nel primo pomeriggio di venerdì. Se il numero 10 bianconero e l'esterno potranno partecipare all'allenamento di rifinitura e quindi finire tra i convocati, un loro impiego dal primo minuto a Napoli rimane comunque assai improbabile, anche in vista dell'esordio in Champions League previsto per martedì 14 settembre.

Come se non bastasse la grana dei sudamericani, Massimiliano Allegri deve fare i conti anche con il problema fisico accusato da Chiesa. Il guaio al flessore gli ha fatto saltare l'ultima partita dell'Italia contro la Lituania e le sue condizioni si stanno valutando in queste ore, anche se sono state già escluse lesioni.

I sudamericani della Serie A impegnati dall’altra parte del mondo sono 22 e i club si ritrovano con le spalle al muro, dal momento che pagano i giocatori e sono obbligati a cederli se convocati. L'incognita non è tanto il rischio di eventuali infortuni, per i quali la FIFA predispone un certo indennizzo, ma lo stress di un viaggio lunghissimo e che cambia a seconda della nazionalità del giocatore. La situazione è la stessa in ogni campionato europeo. La Spagna ha ovviato al problema rinviando due delle 10 partite di Liga in programma sabato 11 settembre valide per la quarta giornata di campionato. La Federcalcio ha ufficializzato il rinvio di Siviglia-Barcellona e Villarreal-Alaves. Troppo tardi affinché possa accadere una cosa simile in Italia per Napoli-Juventus, vista la prossimità del match in programma sabato 11 settembre alle ore 18.

124 CONDIVISIONI
Allegri in emergenza per Juve-Roma: solo tre centrocampisti disponibili, scelte obbligate
Allegri in emergenza per Juve-Roma: solo tre centrocampisti disponibili, scelte obbligate
Gesto inconsulto di Allegri durante Torino-Juve: un calcio nel sedere a Bernardeschi
Gesto inconsulto di Allegri durante Torino-Juve: un calcio nel sedere a Bernardeschi
Conte promuove Allegri e la Juve: "Possesso, non possesso... ma si porta a casa i tre punti"
Conte promuove Allegri e la Juve: "Possesso, non possesso... ma si porta a casa i tre punti"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni