2 Maggio 2022
16:13

L’azione più innocua del mondo diventa un gol assurdo: contrasto a metà campo, la palla impazzisce

Il portiere del Fleetwood Town tutto poteva pensare tranne che da un’azione così distante ed assolutamente innocua potesse arrivare in un paio di secondi un pallone letale: quando ha capito, è stato troppo tardi.
A cura di Paolo Fiorenza

Il calcio è materia davvero insondabile, spesso si assiste a partite con possesso palla schiacciante di una squadra, con caterve di occasioni pericolose, ma alla fine la porta avversaria resta inviolata. Giocatori che provano in tutti i modi a buttarla dentro, ma imprecisione, sfortuna o bravura del portiere alzano un muro invisibile che impedisce il gol. Poi succede che a metà campo un calciatore entri in scivolata su un avversario, chiuda gli occhi… ed è rete.

È quello che è accaduto durante il match di League One, la terza divisione inglese, tra Bolton Wanderers e Fleetwood Town. Si giocava l'ultima giornata del campionato: a quattro minuti dalla fine il punteggio era in parità sul 2-2, quando Dion Charles – 26enne attaccante nordirlandese del Bolton – ha provato ad arrivare prima di tutti su pallone vagante nei pressi del cerchio di centrocampo. Un giocatore del Fleetwood Town ha avuto la stessa idea e i due sono andati in tackle ad una quarantina di metri dalla porta: la sfera si è impennata assumendo una traiettoria imprendibile per il portiere Alex Cairns, che si trovava al limite della sua area e tutto poteva pensare tranne che da un'azione innocua così distante potesse arrivare una seria minaccia.

Lo University of Bolton Stadium è esploso in un boato, incredulo non meno di Charles, la cui rete ha spianato la strada per la vittoria della propria squadra, che poi ha arrotondato il risultato in recupero segnando il 4-2 finale. Al termine del match è stata comunque festa per tutti: il Bolton ha chiuso al nono posto in classifica, il Fleetwood Town è riuscito a salvarsi per il rotto della cuffia nonostante la sconfitta e Dion Charles ha finito la stagione con 9 gol realizzati in 32 partite, confermandosi un giocatore che a dispetto della categoria merita le attenzioni del Ct dell'Irlanda del Nord (8 presenze per lui, le ultime due lo scorso marzo).

Cristiano Ronaldo dà il cinque al raccattapalle, il bambino non ci può credere: ha toccato un Dio
Cristiano Ronaldo dà il cinque al raccattapalle, il bambino non ci può credere: ha toccato un Dio
Kulusevski è un altro dopo l'addio alla Juve: gol da sogno con la Svezia, parte da metà campo
Kulusevski è un altro dopo l'addio alla Juve: gol da sogno con la Svezia, parte da metà campo
Willy Gnonto, 18 anni di pura sfrontatezza: aveva già pianificato l'azione del gol
Willy Gnonto, 18 anni di pura sfrontatezza: aveva già pianificato l'azione del gol
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni