Glasgow era blindata oggi per l'arrivo di 1500 tifosi della Lazio, giunti in Scozia per la sfida di Europa League con il Celtic. E i supporter del club romano si sono fatti notare. In parecchi, molti dei quali incappucciati, sono stati bloccati nel centro cittadino, tutti sono stati poi rilasciati, e tanti ultras della Lazio giungendo allo stadio hanno fatto il saluto romano.

Il saluto romano dei tifosi della Lazio a Glasgow

Alle ore 17 di oggi c'è stato il meeting point in Merchant Square dei 1.500 tifosi biancocelesti giunti in Scozia. I supporter sono stati scortati dalla polizia locale e dalla Digos verso il Celtic Park. In serata un gruppo di tifosi è stato bloccato nel centro di Glasgow dalle forze dell'ordine. Nessuno di questi è stato fermato. Fin qui la narrazione di un pomeriggio che sembrava tutto sommato tranquillo. Ma a poche ore dal match con il Celtic decine di ultras laziali hanno sfilato per Glasgow facendo il saluto romano. Le immagini le ha pubblicate lo ‘Scottish' Sun che ha mostrato le braccia alzate di questi tifosi lungo Buchanan Street, sotto gli occhi dei passanti scioccati. E quelle immagini rapidamente hanno fatto il giro del mondo, purtroppo.

Lazio, curva chiusa contro il Celtic a novembre

La Lazio non corre alcun rischio ufficialmente per quei saluti romani, perché sono stati fatti lontano dallo stadio, ma è certo che l'attenzione nei confronti del club del presidente Lotito è sempre massima, ancora di più dopo l'ultima sanzione ricevuta. La Lazio dovrà giocare la prossima partita casalinga di Europa League, quella con il Celtic giovedì 7 novembre, con la Curva Nord chiusa. Questa decisione era stata presa dalla Uefa dopo aver visto le immagini dei saluti romani degli ultras prima e durante il match con il Rennes.