Diego Armando Maradona morto a 60 anni
20 Maggio 2021
13:37

La morte di Maradona diventa “omicidio doloso”: la svolta nelle indagini in Argentina

Colpo di scena nell’inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona. Secondo i media argentini, la procura di San Isidro sarebbe pronta a cambiare in omicidio doloso l’accusa nei confronti delle sette persone al momento sotto indagine. I sette indagati adesso rischiano una pena che va dagli 8 ai 25 anni di reclusione.
A cura di Fabrizio Rinelli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Diego Armando Maradona morto a 60 anni

Maradona era stato abbandonato. Fu questa la relazione inviata ai magistrati di San Isidro dalla Commissione medica. L'obiettivo è quello di far luce sulla morte dello straordinario campione del calcio mondiale. In un documento di 70 pagine, fu sottolineato come Maradona iniziò a morire almeno 12 ore prima dal momento in cui fu poi ritrovato senza vita nel suo letto. Fu curato in modo inadeguato e visse una fase agonizzante. Ecco perché oggi dall'Argentina i media locali riferiscono come la Procura di San Isidoro sia pronta a cambiare in omicidio doloso l'accusa nei confronti delle sette persone che al momento risultato indagate nell'inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona.

Il dottor Leopoldo Luque, la psichiatra Augustina Cosachov, lo psicologo Carlos Diaz, gli infermieri Dahiana Madrid e Ricardo Almiron, Nancy Forlini e Mariano Perroni, non avrebbero fatto nulla per impedire la morte del ‘Pibe de Oro'. Nel caso in cui dovesse essere provato questa responsabilità e confermata l'indiscrezione riportata dall'Argentina, per i sette indagati si potrebbe prospettare una pena che va dagli 8 ai 25 anni di reclusione. Un'accusa molto grave dovuta al fatto che dopo la perizia della Commissione sanitaria, fu appurato come l'ex campione e capitano del Napoli, fosse stato completamente abbandonato e le cure fossero state effettuate con troppa superficialità.

"I medici sono stati indifferenti alla questione, non modificando le loro condotte e abbandonarono ‘alla sorte’ lo stato di salute del paziente". Furono questi i punti salienti emersi dalla perizia effettuata su Maradona. La sensazione è che si stia arrivando presto alla conclusione delle indagini iniziate a partire da quel maledetto 25 novembre che ha sconvolto il mondo del calcio per la morte del più grande calciatore di tutti i tempi.

308 contenuti su questa storia
A Napoli festa per inaugurare lo Stadio Maradona il 29 luglio: 500 bimbi formeranno Dios
A Napoli festa per inaugurare lo Stadio Maradona il 29 luglio: 500 bimbi formeranno Dios
Cosa è la Copa Maradona e perché c'è la possibilità che si giochi a Napoli
Cosa è la Copa Maradona e perché c'è la possibilità che si giochi a Napoli
L'uomo che possiede la maglia più iconica di Maradona: “Non potevo crederci”
L'uomo che possiede la maglia più iconica di Maradona: “Non potevo crederci”
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni