Coronavirus
13 Marzo 2020
16:31

La Germania si arrende al Coronavirus, si ferma anche la Bundesliga

Con un comunicato ufficiale la Federazione tedesca (la DFL) ha deciso di sospendere le partite della 26ª giornata di Bundesliga e di  Zweite Bundesliga (l’equivalente della Serie B italiana). “L’obiettivo è terminare la stagione entro l’estate – si legge nella nota -, per salvaguardare il valore sportivo e perché la fine anticipata potrebbe avere conseguenze molto gravi per alcuni club”.
A cura di Maurizio De Santis
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Dopo forti pressioni da parte dei club e in relazione a quanto sta accadendo – tanto in patria (i casi di positività) nel resto d'Europa – anche la Bundesliga tedesca dichiara lo stop per l'emergenza Coronavirus (qui tutti gli aggiornamenti in tempo reale). Con un comunicato ufficiale la Federazione tedesca (la DFL) ha deciso di sospendere le partite della 26ª giornata di Bundesliga e di  Zweite Bundesliga (l'equivalente della Serie B italiana). Per adesso il provvedimento riguarda solo la prossima giornata dei campionati e non è detto che non possa riprendere tra due settimane.

Niente partite, nemmeno a porte chiuse com'era stato inizialmente previsto. Nel prossimo week-end gli stadi resteranno chiusi anticipando la decisione di blocco di tutta l'attività agonistica previsto fino al 2 aprile. La scelta della federazione tedesca è arrivata qualche ora dopo la dura conferenza stampa di Karl-Heinz Rummenigge: il dirigente del Bayern Monaco s'era detto contrario alla serrata imposta al campionato motivando la propria posizione facendo riferimento alla questione dei diritti tv e al danno economico che subiranno anzitutto i piccoli club che fanno di quegli introiti una fonte preziosa di sopravvivenza.

A causa delle ultime notizie sui contagi da Coronavirus – si legge nella nota ufficiale della federazione – e i corrispondenti casi sospetti rilevati tanto in Bundesliga quanto in Zweite Bundesliga, la DFL ha deciso di rinviare la 26sima giornata, che doveva prendere il via oggi in entrambi i campionati. L’assemblea generale dei club professionisti si riunirà il prossimo lunedì, i match sono sospesi fino al 2 aprile (compresa la pausa per le partite tra le nazionali). L’obiettivo è terminare la stagione entro l’estate, per salvaguardare il valore sportivo e perché la fine anticipata potrebbe avere conseguenze molto gravi per alcuni club.

26031 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni