L'Inter scende nuovamente in campo per aiutare la ricerca nella lunga battaglia contro il Coronavirus. Il club nerazzurro ha lanciato sui suoi canali social una campagna global di crowdfunding per cercare di raccogliere nuovi fondi da devolvere al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano. Nel frattempo giocatori, staff, e dipendenti hanno già donato 500mila euro

Inter, campagna di crowdfunding per aiutare la ricerca contro il Coronavirus

Una campagna di raccolta fondi per aiutare la ricerca nella battaglia contro il Coronavirus. L'Inter si è resa protagonista di una bella iniziativa, lanciata sui propri canali social. Questa la nota nerazzurra in cui sono evidenziati i dettagli del progetto: "Together as a team. L’Inter scende di nuovo in campo nel contrasto al Coronavirus attraverso una campagna global di crowdfunding, con l’obiettivo di coinvolgere non solo la Società nerazzurra ma anche tifosi e appassionati di tutto il mondo. Il ricavato della raccolta fondi, lanciata oggi tramite Facebook, sarà devoluto al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano, centro di riferimento per le patologie infettive e le emergenze epidemiologiche. L’obiettivo della donazione è il finanziamento delle attività di ricerca dell’ospedale milanese, che sta svolgendo un ruolo fondamentale a livello internazionale nello sviluppo del vaccino per il Covid-19. Un aiuto non solo per l’Italia ma per tutti i Paesi colpiti da questa emergenza sanitaria. Il crowdfunding è organizzato in collaborazione con la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, in prima linea nell’affrontare l’emergenza Coronavirus in coordinamento con la Regione Lombardia (www.fondazionefrancescarava.org)".

Inter, donati 500mila euro per finanziare la ricerca

Inoltre l'Inter ha comunicato di aver già donato ben 500mila euro, grazie a giocatori, staff e addetti ai lavori: "Alla campagna di raccolta fondi ha contribuito l’Inter nella sua totalità, dai giocatori della Prima Squadra, allo staff tecnico e ai dipendenti del Club che hanno donato in totale 500mila euro. Inter apre ora ai suoi tifosi, ovunque nel mondo, l’opportunità di aderire alla campagna con una donazione". Tante le iniziative delle ultime settimane della società del capoluogo lombardo: "La campagna di fundraising si aggiunge alle numerose iniziative che Suning e FC Internazionale Milano hanno messo fin da subito in atto per supportare il contrasto alla diffusione del Coronavirus prima in Cina e successivamente in Italia. A sostegno della popolazione cinese, sono state donate 300mila mascherine alla città di Wuhan e i giocatori nerazzurri sono scesi in campo con una patch dedicata alla Cina in occasione dello scorso Derby di Milano. In Italia invece, Suning e l’Inter hanno donato nelle scorse settimane 100mila euro al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche “L. Sacco” di Milano e 300mila mascherine e altri prodotti sanitari al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.