Olivier Giroud resta al Chelsea per un'altra stagione, il club ha fatto scattare l'opzione per un'altra stagione (decisione che attendeva solo di essere formalizzata) e ufficializzato la permanenza dell'attaccante francese a Stamford Bridge. È stato il bomber campione del mondo con i transalpini a segnare l'ultima rete dei Blues in campionato (86° nel 4-0 inflitto all'Everton) e prima dello stop alla Premier a causa dell'emergenza nazionale per il coronavirus aveva messo la propria firma anche in calce alla vittoria per 2-1 contro il Tottenham.

Sono lieto di continuare la mia esperienza con il Chelsea – ha ammesso Giroud, come riportato dal sito ufficiale del club -. Non vedo l'ora di tornare a giocare e godermi l'atmosfera delle competizioni con i miei compagni di squadra. Non vedo l'ora di indossare di nuovo la maglia del Chelsea, soprattutto di fronte ai nostri tifosi in uno Stamford Bridge pieno non appena sarà possibile per loto tornare allo stadio in sicurezza.

Giroud era stato uno dei desideri di mercato di Antonio Conte che lo avrebbe voluto all'Inter nella scorsa sessione di mercato. Il suo nome era inserito nella lista dei "sogni" che annoverava anche Edin Dzeko e Dries Mertens. Come accaduto per il bosniaco e per il belga (quest'ultimo ha raggiunto l'accordo con gli azzurri di recente), anche l'ex Arsenal s'è rivelato un affare mancato anche per la reticenza del manager, Lampard, nel lasciar partire un calciatore esperto come il francese a stagione in corso. "Olivier ha grandi qualità ed esperienza – ha ammesso il tecnico nella nota pubblicata dalla società londinese – per aiutare la squadra dentro e fuori dal campo. Sono molto contento che continuerà con noi anche nella prossima stagione". Stessa sorte è toccata alla Lazio, che pure aveva messo gli occhi su di lui. Rien va plus.