191 CONDIVISIONI

Higuain oggi ha cambiato sport: dopo il ritiro trionfa a Miami nella sua nuova specialità

Il Pipita ha chiuso con il calcio due anni fa adesso si dedica a un’altra disciplina, il padel. E ha conquistato anche la vittoria in un torneo in coppia con il venezuelano Tarek Deham.
A cura di Maurizio De Santis
191 CONDIVISIONI
Immagine

Gonzalo Higuain ha cambiato sport ma il vizio di vincere non l'ha perso. Con il mondo del calcio ha chiuso due anni fa per scelta esistenziale, perché a un certo punto arriva il momento di dire basta e dedicarsi a se stesso, alla famiglia, come non gli era riuscito in tanti anni di carriera sempre sotto pressione. Oggi, 36enne, l'ex attaccante argentino si cimenta su campi dalle dimensioni più ridotte, quelli del padel.

In Florida, dove ha stabilito il suo buen retiro permanente assieme a Lara (la compagna) e alla piccola Alma (figlioletta di 5 anni), ha anche conquistato un trofeo e vinto un premio di 200 dollari (poco meno di 300 euro) che non sarà come ritrovarsi sotto i riflettori del football milionario ma va bene così. È la sua (nuova) vita che – come dichiarato più volte e in momenti diversi – intende finalmente godersi come non aveva potuto fare quando era ancora ‘solo' un calciatore. River Plate, Real Madrid, Napoli, Juventus, Milan, Chelsea e infine Inter Miami le squadre di cui ha indossato la maglia e ora sono chiuse nel cassetto con tutti i ricordi.

Immagine

La divisa che indossa adesso è più rilassata rispetto all'outfit del calcio e soprattutto non deve vincere a tutti i costi. Non c'è chi è pronto a fargli le pulci se sbaglia un tocco oppure fallisce una buona occasione, un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore e lui lo sa bene perché certe cose le ha provate sulla pelle. Quelle sensazioni ormai fanno parte di un mondo che ha rigettato e non gli appartiene più, ma il modo in cui si avventa sulla pallina è lo stesso: come un rapace. Ha buona memoria di traiettorie e rimbalzi, qual è il piazzamento migliore per colpire e poi ‘smash'… la spedisce dall'altra parte della rete divertendosi anche in un'altra disciplina.

Higuain è riuscito a vincere un torneo di padel in coppia con il venezuelano Tarek Deham: teatro del trofeo conquistato è stato il Miami Open club di Miramar, che ah come consulente d'eccezione l'argentino Alejandro Lasaigues, ex numero uno al mondo e campione iridato dopo nove stagioni come professionista. L'ex punta della Seleccion vestiva una maglietta blu che recava sul retro una bandiera argentina e il suo nome abbreviato (Gonza), come si evince dalle immagini rimbalzate sui social network.

Sereno e sorridente, così appare il Pipita. Non solo per il successo, è questione di stato d'animo finalmente rigenerato. "Quando smetti di giocare a calcio, il telefono non squilla più, nessuno ti scrive.  E ci saranno solo i tuoi migliori amici, la tua famiglia e coloro che ti vogliono bene. E dopo aver visto tanti messaggi di congratulazioni per la mia carriera, ma soprattutto per la persona che ero, è ciò che mi riempie di più orgoglio, e voglio essere ricordato così" disse nel giorno del suo addio al calcio. Ha appeso le scarpette al chiodo e ricominciato da se stesso. "Non farò mai l'allenatore ma vorrei studiare da mental coach", sentenziò allora. E oggi è altro Gonzalo anche se lo stesso di sempre.

191 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views