En plein Bayern Monaco. Il club tedesco è riuscito a conquistare il Mondiale per Club 2020 dopo aver battuto per 1-0 il Tigres UANL in Qatar. I bavaresi hanno conquistato il sesto trofeo legato alla stagione 2019/2020 eguagliando quanto aveva fatto il Barcellona di Pep Guardiola nell'annata 2008/2009. Al timone di questa squadra c'è Hansi Flick, che sembra davvero avere un ‘tocco magico': il tecnico tedesco ha la media di un trofeo ogni 11 partite e il titolo di campione del mondo per club 2020 è il sesto titolo che il Bayern ha conquistato da quando l'ex centrocampista ha assunto la guida della squadra nel novembre 2019.

In 68 partite con Flick il Bayern Monaco ha vinto Bundesliga, DFB Pokal, Champions League, Supercoppa tedesca, Supercoppa Europea e Coppa del Mondo per Club. In media alza al cielo un trofeo ogni 11,3 partite. Il bilancio del tecnico tedesco di Heidelberg è di 58 vittorie, 5 pareggi e solo 5 sconfitte da quando ha sostituito Niko Kovac sulla panchina del Allianz Arena. Il numero che più sorprende è vedere che il numero di trofei di Flick è superiore alle gare che ha perso in poco più di un anno.

"Fin dall'inizio, Flick ha creato un'ottima atmosfera all'interno del team e ci ha dato tanta fiducia. Ci sentiamo invincibili": così Joshua Kimmich, jolly del Bayern Monaco e uomo insostituibile per Flick, ha parlato del rapporto tra la squadra e il tecnico.

Nel post-partita di ieri all'Education City Stadium Hansi Flick ha dichiarato: "Congratulazioni alla mia squadra, hanno sicuramente realizzato qualcosa di storico. È sicuramente la stagione migliore che hanno giocato per poter portare al successo il FC Bayern. La vittoria non è stata in alcun modo messa in discussione. Abbiamo dominato e meritatamente vinto la finale. Ciò che la squadra ha ottenuto è eccezionale: la mentalità in campo oggi è stata semplicemente fantastica. È un enorme successo per il club e una grande, eccezionale prestazione di squadra".