Nella mattinata di sabato 12 dicembre si sono svolti i funerali di Paolo Rossi, l'indimenticabile Pablito, uno dei grandi miti del calcio italiano che lo sta ricordando con grande affetto da giovedì. Purtroppo proprio nel giorno del funerale è stata svaligiata la villa di Bucine, una città della Toscana, dove Rossi viveva con la moglie Federica Cappelletti e le sue bambine. Ad accorgersi del furto, proprio la moglie di Rossi, rientrando in casa, trovando tutto a soqquadro. Sono in corso le indagini e i rilievi da parte della Polizia scientifica. Tra gli oggetti trafugati, sicuramente manca un orologio dell'eroe del Mundial del 1982.

Furto a Bucine a casa di Paolo Rossi

Già la morte di Paolo Rossi era una notizia molto triste. Rossi era un mito per gli appassionati di calcio italiani, era ancora giovane ed è mancato a causa di una brutta malattia. Vedere le lacrime delle sue bambine al funerale è stato straziante. Commoventi sono stati i suoi compagni di squadra del Mundial del 1982 che hanno portato la sua bara nel Duomo di Vicenza e lo hanno accompagnato anche al termine della cerimonia. Considerando tutto questo, viene da rammaricarsi tanto per il furto che la famiglia Rossi ha subito nella casa du Bucine. I ladri hanno approfittato dell'assenza di tutta la famiglia per agire indisturbati e realizzare il colpo.

Cosa hanno rubato i ladri

Secondo le prime informazioni, pare che i malviventi abbiano rubato ‘solo' gioielli, in particolare degli orologi, anche se non avrebbero toccato i cimeli sportivi, che si può immaginare siano davvero tantissimi considerata la strepitosa carriera di Paolo Rossi, che nel 1982 vinse il Mondiale da capocannoniere di quella edizione e conquistò anche, in quello stesso anno, il Pallone d'Oro. E a verbale vanno messi anche i premi ottenuti singolarmente e quelli che ha vinto con la Juventus, con cui conquistò anche la Coppa dei Campioni.