La Roma non è più di Pallotta. Il 17 agosto sarà per sempre un giorno storico per la società giallorossa per via dell'acquisizione da parte del club di Dan Friedkin. Oggi, proprio il Friedkin Group ha annunciato l’acquisizione, attraverso la Romulus and Remus Investments LLC (società creata proprio per poter acquistare il club) di circa l’86,6% del capitale sociale del club. Una condizione, questa, che gli consentirà ora di rilanciare un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria (OPA) sulle rimanenti azioni ordinarie rappresentative di circa il 13,4% del capitale sociale.

La notizia dell'acquisto della Roma da parte di Friedkin si è concretizzata in questa mattinata con le parti che si sono riunite per formalizzare ciò che di fatto era già stato stabilito fra le parti. Una chiusura totale della trattativa che ha visto i giallorossi accogliere ufficialmente il proprio 25esimo presidente che ha subito voluto lanciare un messaggio ai tifosi: "Saremo al vostro fianco per le nuove e importanti sfide che ci attendono nell'immediato futuro".

Le prime parole di Friedkin nuovo proprietario

“Siamo entusiasti di unirci alla famiglia dell’A.S. Romaha dichiarato subito Friedkin dopo la notizia ufficiale dell'approdo come nuovo proprietario del club giallorossoe di rilevare il nostro club iconico e renderlo uno dei principali nomi nell’universo calcistico”. Un augurio nei confronti del club e della città che definisce fondamentale in questo momento per sostenere la nuova società: "Saremo molto presenti a Roma, una città che occupa un posto speciale nei nostri cuori, – ha voluto aggiungerementre ci imbarchiamo in questo emozionante viaggio. Riconosciamo che ci è stata affidata una squadra che rappresenta una parte vitale dell’anima di Roma, e questa è una responsabilità che prenderemo sempre molto sul serio e umilmente”.

Dopo i ringraziamenti doverosi a James Pallotta, Friedkin ha poi analizzato il futuro immediato della Roma riconoscendo in Guido Fienga l'uomo immagine del nuovo corso del club giallorosso: “Guido Fienga ha dimostrato di essere un ottimo CEO per la Roma e insieme abbiamo costruito un ambizioso piano strategico. Gli forniremo tutto il supporto, l’assistenza e i mezzi necessari per sviluppare tali piani e per aiutarlo a rimanere focalizzato nel corso delle cruciali prossime settimane; sarà soprattutto la sua voce a parlare per l’AS Roma".

Lo stesso Fienga ha poi affermato: "Questo è un importante giorno per l'AS Roma. È un privilegio per me cominciare a lavorare a stretto contatto con Dan e Ryan. La loro passione e il loro impegno per la squadra sono indiscussi, così come le loro precedenti esperienze finanziarie e commerciali. E poi il riferimento all'incarico che gli ha subito conferito Friedkin: "Sono profondamente onorato di essere stato incaricato di continuare il mio lavoro alla Roma e di iniziare a realizzare il piano industriale che, nel primo anno, metterà le basi per ottenere risultati forti e sostenibili dentro e fuori dal campo"

E poi il richiamo alla Curva Sud e ai tifosi pronti a stringersi intorno al nuovo progetto societario dei giallorossi: “Non posso infine non riconoscere l’incredibile forza, la passione e la lealtà dei tifosi e della Curva Sudha concluso FriedkinSaremo al vostro fianco nello sviluppo di questa squadra e nella sfida per i trofei del futuro. Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare e di cominciare la nostra nuova stagione”.

L'augurio di Virginia Raggi alla nuova società giallorossa

Non sono mancate però anche le parole e gli auguri di Virginia Raggi, sindaco di Roma, in vista dell'insediamento della nuova società giallorossa: "Auguri di buon lavoro a Dan #Friedkin e alla nuova proprietà dell’ASRoma. Accogliamo gli imprenditori che vogliono portare investimenti e creare lavoro. Le nostre società di calcio sono un patrimonio importante per i tifosi e per tutta la città".

Il saluto di Pallotta

Ha voluto salutare la Roma, ovviamente, anche James Pallotta, presidente uscente: “Voglio solo augurare a Dan, Ryan ed a ciascuno dell’AS Romaha affermato Pallotta buona fortuna per il futuro. Come tutti i tifosi della Roma nel mondo, mi auguro che The Friedkin Group possa ripartire da ciò che abbiamo costruito nel corso degli ultimi otto anniha aggiuntotrasformando la Roma in un club realmente internazionale, e portare la AS Roma al prossimo livello. L'AS Roma è una squadra di calcio incredibilmente speciale ed io lascio numerosi ricordi indimenticabili.”