La nuova Superlega europea di calcio
20 Aprile 2021
7:47

Florentino Perez difende la Superlega e attacca Ceferin e l’Uefa: “È impresentabile, non ci minacci”

Il presidente della Super League, Florentino Perez, ha parlato in esclusiva al Chiringuito tv in merito a questa nuova competizione e ha attaccato frontalmente l’UEFA: “Pensano che il calcio sia cosa loro, ma non è così. Pronti a partire ad agosto”. Sulla nuova Champions League: “Troppo tardi, noi nel 2024 siamo morti”.
A cura di Vito Lamorte
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La nuova Superlega europea di calcio

Le reazioni dopo lo scossone iniziale sono state tante e molto diverse ma a tarda notte è arrivata la prima voce ufficiale della Super League. Florentino Perez, presidente del Real Madrid e numero uno della Superlega, ha parlato al Chiringuito tv e ha risposto a tutte le domande in merito a questa nuova competizione europea di calcio. Uno dei promotori di questa scissione dalla Uefa è stato il padrone del club più titolato d'Europa che nell'intervista rilasciata al programma di Josep Pedrerol ha prima parlato di come è partito il progetto e poi ha attaccato il presidente dell'Uefa, Aleksander Ceferin, per le sue parole durissime nei confronti di Andrea Agnelli, vice presidente della neonata Superlega: "Quello che il presidente Uefa non può fare è insultare, come ha fatto con Agnelli. Ceferin è impresentabile, la Uefa deve cambiare, non vogliamo un presidente che insulti, vogliamo trasparenza. Cambiamo tutti e cambiamo in meglio. Nell'Europa democratica questo, queste cose non si dicono, per il bene della società ".

Perez si è soffermato sulle perdite che molte società hanno contratto in questi ultimi anni e su come hanno pensato di poter risolvere questa situazione: "Quando non hai entrate all'infuori della televisione, dici che la soluzione è fare partite più attraenti che i tifosi nel mondo possano vedere con tutti i grandi club e siamo arrivati alla conclusione che se invece di fare una Champions League facciamo una Super League saremmo in grado di coprire le perdite che abbiamo subito".

Riguardo agli inviti per i rimanenti posti nelle "magnifiche 20", Florentino non sa quali squadre potrebbero partecipare: "Al momento ci sono solo tre nazioni, non sappiamo quali criteri useremo".

Infine il presidente della Super League ha evidenziato che il cambio di formato della Champions League partirà tardissimo e lo scenario sarebbe nefasto: "Dicono che il nuovo formato entrerà nel 2024, ma noi nel 2024 siamo morti".

179 contenuti su questa storia
La Liga a muso duro contro la Superlega, l'attacco al format e ai principi:
La Liga a muso duro contro la Superlega, l'attacco al format e ai principi: "Conquistalo in campo!"
La Superlega da oggi ha un volto, questo: è l'inizio della vera rivoluzione del calcio
La Superlega da oggi ha un volto, questo: è l'inizio della vera rivoluzione del calcio
Cosa rischia la Juventus per la Superlega dopo l'ultimo ricorso vinto dalla Uefa
Cosa rischia la Juventus per la Superlega dopo l'ultimo ricorso vinto dalla Uefa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni