La Federcalcio spagnola potrebbe avere un nuovo presidente, di prestigio, un campione dello sport spagnolo e non solo, riconosciuto da tutti: Iker Casillas. Il presidente della Liga, Javier Tebas, ha valutato nei giorni scorsi la possibilità di presentare una proposta a Iker Casillas, che vedrebbe lo storico portiere diventare uno dei candidati alla prossima presidenza della Rfef, la Federcalcio spagnola. E Casillas – riporta Cadena Ser – avrebbe accettato il ruolo.

Il nuovo ruolo di Casillas

Come anticipato da “El Partidazo de COPE”, le prossime elezioni si svolgeranno a marzo per decidere i nuovi vertici del calcio iberico e il presidente Tebas vorrebbe che Casillas sfidasse l’attuale presidente uscente Luis Rubiales. Casillas ha valutato attentamente la risposta dare perché, se dovesse accettare, questo significherebbe il suo ritiro definitivo dal calcio giocato. Dal maggio 2019, l’estremo difensore si sta riprendendo da un infarto di cui è rimasto vittima durante una sessione di allenamento con il Porto. Da allora, si è dovuto fermare per poi riprendere piano piano facendo da collegamento tra i giocatori della squadra portoghese e il consiglio di amministrazione del club.

Le elezioni previste a marzo

Una sorta di ruolo pre dirigenziale che gli ha fatto conoscere l'altra parte del calcio, quella fuori dal  campo e che potrebbe permettergli di consegnare la sua incredibile esperienza adesso alla Federcalcio del suo Paese. Rubiales ha intenzione di convocare le elezioni presidenziali nella seconda metà di marzo, poco prima delle prossime due amichevoli della nazionale spagnola. Se Casillas decidesse alla fine di confermare la propria candidatura le elezioni si trasformerebbero in un faccia a faccia tra l’attuale presidente (che verrebbe rieletto in caso di mancanza di alternative) e uno dei giocatori più carismatici nella storia del calcio spagnolo.