Dusan Vlahovic è uno dei sette calciatori di Serie A che sono risultati positivi al Coronavirus (qui tutte le notizie in tempo reale sull'emergenza). L'attaccante della Fiorentina – come comunicato dalla stessa società – sta bene e per fortuna non mostra alcun sintomo preoccupante. Su Instagram ha voluto postare un messaggio per rassicurare tutti: poche parole a corredo di una foto nella quale il giocatore appare con la mascherina al volto, un paio di guanti alle mani. Pugni stretti e pollici verso l'alto, sguardo sorridente: così il giocatore ha voluto testimoniare la propria tranquillità rispetto alle ultime notizie.

Vorrei tranquillizzare tutti dicendo di non preoccuparsi perché sto bene. Sappiate che non sarà di certo questo virus a fermarmi tanto farò gol anche a lui.

Il club viola ha già messo in atto tutte le misure precauzionali necessarie come da protocollo. Di seguito le ha adottate anche l'Udinese, che nell'ultima gara di campionato prima della sosta definitiva – come decretato prima dal Coni e poi dalle prescrizioni del Governo – aveva affrontato proprio la società toscana.

La giornata odierna è stata scandita da una sorta di bollettino di guerra nel mondo del calcio e della Serie A in particolare. Il numero dei giocatori che hanno contratto il morbo è salito a sette, la società più colpita è stata la Sampdoria con ben sei tesserati (si tratta degli atleti Manolo Gabbiadini, Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Morten Thorsby; del medico Amedeo Baldari). Il primo della lista, invece, era stato il difensore della Juventus, Daniele Rugani. Anche lui, come gli altri, prima direttamente e poi tramite un post della fidanzata (Michela Persico) ha fatto sapere che il decorso dell'isolamento procede bene e che le sue condizioni sono buone. Tutti concludono i messaggi con identica raccomandazione: restare a casa per non correre rischi.