673 CONDIVISIONI
17 Novembre 2021
14:10

Dani Alves si presenta al Barcellona in infradito, ma non è impazzito: c’è un significato speciale

Dani Alves è tornato a Barcellona dopo cinque anni. In occasione dell’intervista a Barça TV il calciatore brasiliano si è presentato al Camp Nou in giacca e infradito.
A cura di Vito Lamorte
673 CONDIVISIONI

Da qualche giorno Dani Alves è nuovamente un calciatore del Barcellona. Il laterale brasiliano aveva lasciato il club catalano nel 2016 e dopo un lungo giro tra Italia, Francia e Brasile è riapprodato al Camp Nou. Il capitano della Seleçao che ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Tokyo lo scorso mese di settembre ha risolto il contratto in scadenza nel dicembre 2022 con il San Paolo e poche settimane dopo si è accordato con la società Culé: al momento potrà solo allenarsi con la squadra catalana e sarà a disposizione di Xavi dal gennaio 2022. Proprio il nuovo allenatore del Barça, e suo ex compagno, ha dato la spinta più importante per chiudere la trattativa.

Dani Alves non potrà essere tesserato fino all'apertura del mercato invernale nonostante il Barça abbia uno slot libero e il brasiliano sia svincolato e così diventerà uno dei tre acquisti che la direzione sportiva del catalano intende fare in vista della seconda parte di questa stagione. Xavi, però, ha voluto che l'ingaggio del calciatore di Juazeiro venisse ufficializzato al più presto di modo che potesse subito iniziare ad allenarsi con la squadra e cercare di portare la sua esperienza nel gruppo.

Intanto, però, Dani Alves conferma di non essere cambiato molto nel corso degli anni: in occasione dell'intervista a Barça TV per celebrare il suo ritorno il calciatore brasiliano si è presentato in giacca al Camp Nou ma un dettaglio non è passato inosservato. Invece delle scarpe il nuovo calciatore del club blaugrana indossava le infradito, esattamente come accadde nell'estate del 2008: il giorno del suo arrivo dal Siviglia aveva ai piedi un paio di ciabatte e ha voluto ricordare quella giornata, visto che il periodo successivo è stato pieno di tanti successi e soddisfazioni a livello di club e personali. Ai canali social ha motivato la scelta di presentarsi così: "Ci sono tante cose che possono cambiare, ma alcune no".

Queste le sue parole più importanti nel corso dell'intervista al canale tematico: "Sono cambiato in tante cose, ma una è rimasta la stessa: i tifosi del Barça vedranno l'anima e lo spirito. Se la mia prima versione è piaciuta, gli piacerà ancora di più la seconda. Sono più maturo e lavoro di più. La risposta si vedrà in campo. Onorerò questa maglia. Potrebbe essere l'ultima che indosserò. Ho un obiettivo molto chiaro: giocare i Mondiali 2022. Succedono cose speciali qui, al Barça, e ora voglio godermele".

Nelle scorse ore il club ha pubblicato un video di Dani Alves che parla nello lo spogliatoio con un sentito discorso ai nuovi e vecchi compagni, sottolineando la grandezza della società blaugrana e affermando che "questo è il posto migliore per fare grandi cose, per vivere".

673 CONDIVISIONI
Ferran Torres si presenta al Barcellona segnando un gol capolavoro
Ferran Torres si presenta al Barcellona segnando un gol capolavoro
Il Barcellona presenta il suo nuovo attaccante
Il Barcellona presenta il suo nuovo attaccante
140 di Sport Viral
Ansu Fati sta vivendo un incubo: l'infortunio è grave, il calvario continua
Ansu Fati sta vivendo un incubo: l'infortunio è grave, il calvario continua
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni