Covid 19
27 Febbraio 2020
11:49

Coronavirus nel calcio: positivo un giocatore di Serie C in provincia di Siena

Si registra il primo caso in Italia di un calciatore professionista positivo al tampone per il Coronavirus. E’ accaduto in Serie C, in provincia di Siena, nella Pianese: il giocatore, sentendosi male si è subito messo in quarantena spontaneamente allontanandosi dai compagni. I successivi controlli medici hanno confermato la positività e adesso è ricoverato per le cure.
A cura di Alessio Pediglieri
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il Coronavirus è entrato anche nel mondo del calcio, infettando un giocatore in provincia di Siena, un tesserato della società calcistica Pianese che milita in Serie C. Questa è l'ultima notizia delle cronache che arrivano dalla Toscana dove si sta diffondendo l'epidemia iniziata con i focolai in Lombardia e in Veneto. Una notizia che conferma la pericolosità del virus e la bontà dell'ordinanza di fermare gli eventi ludico sportivi, anche quelli relativi ai campionati principali della Federcalcio. Oltre la Serie A, che proseguirà a porte chiuse e a controlli serrati, anche la Serie B sta correndo ai ripari e così tutte le Leghe minori.

L'obiettivo è limitare al massimo il diffondersi del contagio di una epidemia ad altissimo tasso di trasmissione, cercando di preservare nello stesso tempo, calendari ed impegni calcistici. Un compromesso che avrebbe trovato parziale soluzione nel disputare le partite a porte chiuse, permettendo il regolare svolgersi degli incontri preservando la salute di tutti, tesserati e tifosi. Così, nel caso specifico, si è evitato il peggio, con il calciatore che non ha preso parte al match in programma contro l'Under 23 della Juventus.

Cosa è accaduto in Serie C

Il giocatore infettato dal Coronavirus ha eseguito perfettamente tutta la profilassi indicata in questi casi: accusando febbre alta e malessere generale prima della partita di domenica scorsa, ha lasciato il gruppo dei compagni di squadra e si è messo in quarantena volontariamente, isolandosi dagli altri. I medici sociali hanno poi deciso di svolgere ulteriori analisi con un tampone, verificando in effetti la presenza del coronavirus. A quel punto è scattato il piano d'emergenza con il trasporto in Ospedale vicino a Siena nel reparto infettivi per evitare l'ulteriore propagarsi della malattia.

Il coronavirus nel mondo del calcio

E' il primo caso ufficiale tra i calciatori professionisti registrato in Italia. Al momento, nel mondo del calcio si registrano alcuni episodi isolati tra tifosi e giornalisti del Valencia che sono stati presenti a San Siro per la sfida di Champions League contro l'Atalanta e l'"allonatanamento" forzato del tecnico italiano Giuseppe Sannino dalla panchina dell'Honved Budapest in Ungheria, a titolo precauzionale, pur non essendo positivo al virus.

29519 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni