A Bologna per scappare di nuovo

E' un'Inter che deve provare a spingere ancora sull'acceleratore in attesa di capire cosa faccia la Juventus nel derby della Mole. Conte inserisce qualche volto nuovo dal primo minuto (Lazaro) per provare soluzioni differenti e facendo rifiatare gli stakonivisti di inizio stagione (Candreva). Per il Bologna nessuna sorpresa in formazione con in avanti i soliti Soriano e Palacio.

Uno-due Sansone-Lukaku

Ne nasce un primo tempo a ritmi buoni con il Bologna che scalda subito i guanti di Handanovic con Sansone dopo soli 3 minuti di gioco. Poi, la risposta nerazzurra non si fa attendere, prima con Lautaro e poi con Lukaku (due volte) che spaventano Skorupski. L'Inter cresce, il Bologna agisce di rimessa ma i rossoblù non soffrono mai realmente.

Lautaro-Lukaku, gol in fuorigioco

L'inerzia del match è tutta nerazzurra e a metà primo tempo quando l'Inter alza il ritmo, la qualità tecnica si evidenzia. Per due volte  gli ospiti vanno in vantaggio ma per due volte vengono fermati da due fuorigioco evidenti. Il primo con Lautaro, il secondo con Lukaku. Poche polemiche, decisioni arbitrali più che corrette e il primo tempo si conclude a reti inviolate.

Soriano c'è, Handanovic no

La ripresa riparte senza cambi con la gara in perfetto equilibrio, fino al 59′ quando è Soriano a spaccare il match a favore dei padroni di casa che capitalizzano un tiro dalla distanza sul quale Handanovic non si fa trovare reattivo come dovrebbe: Soriano scarica il destro, la palla si infila in rete e il Dall'Ara esulta.

 

Lukaku la rimette in piedi

La reazione dell'Inter stenta ad arrivare, il Bologna si difende bene ed è ordinato davanti alla propria area di rigore. Ci vuole una parata sporca di Skorupski e una reattività eccellente di Lukaku al limite dell'off-side per trovare il pareggio meritato che riapre la partita e riporta l'Inter di nuovo a giocarsi il successo.

Lautaro si crea il rigore, Lukaku lo trasforma

Il finale è tutto da godere con le due squadre che provano a vincere cercando il raddoppio ma proprio quando tutto sembra concludersi sull'1-1 Lautaro Martinez si inventa una fiocata in area che provoca il rigore decisivo. Sul dischetto Lukaku è freddo e inesorabile: spiaccato Skorupski e Inter di nuovo in vantaggio. Poi, tante polemiche, con i giocatori del Bologna in campo a dir poco furiosi.